SPAL: primo momento della verità, ma sono out Berisha, Vicari e Ranieri

Verso una fase in cui si potrebbe far luce sui valori della squadra di Marino, ma è emergenza in difesa


Pescara, Entella, con in mezzo la gara di Coppa con il Monza, è il cammino che attende la Spal fino a lunedì 30 novembre. Primo test con gli abruzzesi che, dopo un difficile avvio, con cinque sconfitte consecutive, che fatto finire sulla graticola Oddo, sono reduci dal successo sul Cittadella. “In questa fase della stagione -ha esordito Pasquale Marino, a 24 ore dalla gara- la classifica dice ben poco. I valori non sono ancora emersi. Il Pescara è squadra che può contare su un organico importante tecnicamente e numericamente. Lo dimostra il successo sul Cittadella, una delle migliori squadre del campionato”. -Torneranno D’Alessandro, Paloschi e Strefezza…- “Sono tutti pronti, dobbiamo solo valutare -ha precisato Marino- chi partirà nella formazione iniziale e chi potrà entrare a gara in corso”. -E Sala, dopo il tour de force con l’Under 21?- “Come evidenziato dalle prestazioni con la Nazionale -ha sottolineato l’allenatore della Spal- sta attraversando un gran momento, nell’ultima partita è stato utilizzato solo 45′, per cui è completamente a disposizione”. -Durante la pausa molti addetti ai lavori hanno inserito la Spal tra le favorite per la promozione diretta…- “Siamo solo all’inizio della stagione -ha tenuto precisare Marino- non dobbiamo creare pericolose aspettative. In questo momento è doveroso vivere alla giornata. Diciamo che le ultime vittorie ci hanno consentito di lavorare in serenità, con molta intensità nela prima settimana della sosta e con un attività più leggera nell’avvicinamento alla partita con il Pescara. Avversario -ha tenuto ribadire Marino- pericoloso con ottime individualità quali Maistro, Asencio e Galano, e  con giocatori di esperienza come Balzano e Scognamiglio”. In questo periodo di pandemia non è più possibile dialogare direttamente con il tecnico, per cui difficile avere lumi sulla formazione e conoscere quante complicazioni possono creare le assenze. Situazione ulteriormente ingarbugliata dopo la comunicazione delle indisponibilità di Berisha, Vicari, Ranieri, oltre quelle previste di Castro, Floccari e Viviani. Per quanto riguarda il portiere la società ha comunicato, dopo il rientro dagli impegni con l’Albania ed il contatto con il compagno di nazionale Hysaj, risultato positivo, di  aver ritenuto opportuno lasciarlo in isolamento precauzionale, per evitare rischi di eventuali focolai futuri. La stessa strada seguita dal Pescara per Memushay, compagno di squadra in Nazionale dell’estremo difensore della squadra di Marino.  Potremmo quindi vedere una Spal con Thiam; Salamon, Okoli, Tomovic; Dickmann, Salvatore Esposito, Missiroli, Sala; Valoti; Sebastiano Esposito, Di Francesco. Oddo, che, a sua volta, deve fare i conti con una lunga serie di infortunati, Memushay, Ceter, Omeonga, Jaroszynski, Drudi, Del Favero, Guth, potrebbe rispondere con Fiorillo; Balzano, Scognamiglio, Nzita; Bellanova, Fernandes, Busellato, Masciangelo; Maistro, Vokic; Asencio. Dirigerà la gara, che avrà inizio alle ore 14.00, Luca Massimi della sezione di Termoli. Radiocronaca diretta su RadioInternational.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *