SPAL – REGGINA 1-3 (48′ p.t. Crisetig, 7′ s.t. Menez, 22′ s.t. Rivas, 34′ s.t. La Mantia)

Dominio assoluto e meritata vittoria della squadra di Pippo Inzaghi. Nella Spal non ha funzionato la mossa di inserire Maistro sulla trequarti, arretrando Mancosu sulla destra del centrocampo a tre, dove Viviani, forse con Alfonso e La Mantia, è l’unico che si è meritato la sufficienza. Tardivi i cambi, che Venturato avrebbe potuto operare a inizio ripresa, anzichè dopo oltre un’ora di gioco. Unica nota positiva la presenza di oltre 7.000 spettatori, nonostante la vigilia di Ferragosto. Attesa per i movimenti di mercato. Anche se una partita non può essere presa come sentenza definitiva, palese la la necessità di rinforzi in difesa e a centrocampo.

SPAL: Alfonso 6; Dickmann 5, Arena 5, Meccariello 5, Celia 5; Zanellato 5, Viviani 6(25′ s.t. Tunjov 5,5), Mancosu 5(37′ s.t. Murgia), Maistro 5(25′ s.t. Rabbi 5,5); La Mantia 6, Moncini 5(25′ s.t. Finotto 5,5). A disp. Thiam,Tripaldelli, Dalle Mura, Varnier, Prati, Peda, Almici, Rauti. All. Venturato

REGGINA: Colombi; Pierozzi (13′ s.t. Loiacono) Cionek, Gagliolo, Giraudo; Fabbian (13′ s.t. Lombardi), Crisetig, Liotto; Ricci (13′ s.t. Canotto), Menez (20′ s.t. Gori), Rivas (36′ s.t. Cicerelli). A disp. Ravaglia, Aglietti, Dutu, Di Chiara, Santander, Agostinelli, Situm. All. Inzaghi

Arbitro: Perenzoni di Rovereto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.