SPAL: Seck al Toro è cosa fatta

Operazione ormai definita, arriveranno risorse per raggiungere gli obiettivi di mercato

Demba Seck ha le valigie pronte per trasferirsi a Torino sponda granata. L’accordo tra la Spal e la società di Cairo è cosa fatta. Resta solo da definire qualche piccolo dettaglio, ma i 2.500.000 euro, più bonus, che Davide Vagnati pare aver messo sul piatto della bilancia, non potranno essere lasciati per strada dalla società biancoazzurra. Un bel gruzzolo, che pare logico la dirigenza spallina dirotterà in buona parte per completare la rosa a disposizione di Venturato. Via libera quindi per l’ingaggio di due centrocampisti. Da verificare l’opportunità di cercare anche un portiere. C’è poi il discorso punta, ma con i giocatori in grado di fare la differenza disponibili in apertura di mercato tutti, o quasi, nel frattempo accasatisi altrove e, considerando che in organico ci sono Colombo, Rossi, Latte Lath, Finotto e Melchiorri, l’arrivo di un altro attaccante non pare essere facile da prevedere. Non da escludere in assoluto, ma legato a qualche occasione che potesse prospettarsi nelle ultime frenetiche e imprevedibili ore del mercato. Certo è che la cessione di Seck ha portato nelle casse sociali risorse, indipendentemente dai ruoli, tali da poter consentire di arrivare a quei giocatori di qualità che dovrebbero mettere Venturato nelle condizioni ottimali per centrare senza grandi affanni l’obiettivo salvezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.