SPAL – A Torino per cercare il colpaccio

Semplici vuole una squadra senza timori

Spal sul campo del Toro prevedibilmente infuriato dopo l’incredibile rimonta subita a Verona dove, in vantaggio di tre gol, si è fatto raggiungere da Pazzini e compagni. Immaginiamo le sfuriate di Mazzarri in settimana e quindi intuibile con quale ardore agoistico i granata affronteranno la squadra di Semplici. “Siamo coscienti di come scenderanno in campo i nostri avversari -ha affermato Semplici alla viglia della trasferte piemontese- doveremo controbattere con le loro stessi armi, che sono quelle su cui deve puntare una squadra impegnata nella lotta salvezza. Il Torino, indipendentemente dall’andamento del confronto del Bentegodi è squadra di qualità. L’affronteremo a viso aperto, sarebbe un errore andare a speculare un pareggio. Cercheremo di portare a casa i tre punti. E’ arrivato il momento dei fatti. Dobbiamo dare tutto. Le qualità non ci mancano, ma le dovremo dimostrare per 90’, non solo per qualche spezzone di partita, come spesso è successo nel corso di questa stagione. Dobbiamo darci una mossa. Non ci sono scusanti. Abbiamo giocatori con tanti anni di serie A alle spalle, che hanno affrontato momenti difficili, per cui non possono farsi condizionare dalla situazione che stiamo vivendo oggi, devono essere in grado di reagire”. -In questi giorni la società si è detta fiduciosa delle possibilità di conquistare la salvezza, con questo gruppo- “Fa piacere -ha sottolineato il tecnico spallino- ricevere certi attestati. Per centrare l’obiettivo tutte le componenti, dalla società al magazziniere, devono essere unite. Chi non ci crede deve stare a casa. Dopo la trasferta a Torino, approfittando della sosta, tireremo le somme e verificheremo dove è possibile migliorare”. -Intanto tornano a disposizione Strefezza e Di Francesco- “Vedremo se inserirli nella formazione iniziale -ha puntualizzato Semplici-. Strefezza potrebbe giocare a sinistra, opposto a Cionek, che sta facendo bene in questo ruolo. Per Di Francesco stiamo valutando, con tutto lo staff, se è il caso di impiegarlo 90’, non vogliamo correre rischi”. Nell’ultima gara del 2019 potremmo quindi vedere una Spal con Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Cionek, Murgia, Missiroli, Kurtic, Strefezza; Paloschi, Petagna. Mazzarri, che dovrà fare i conti con le assenze di Baselli, Falque, Perugini e Lyanco, potrebbe rispondere con Sirigu; Izzo, Nkolou, Bremer; De Silvestri, Lukic, Rincon, Ansaldi; Verdi, Berenguer; Belotti. Gara che avrà inizio alle 20.45 e sarà diretta da Micael Fabbri della sezione di Ravenna, affiancato alla VAR dalla coppia Massa-Longo. Radiocronaca diretta su RadioInternational. Sono 362 i fedelissimi tifosi spallini che si sono assicurati i biglietti per seguire dal settore ospiti dello Stadio Olimpico Grande Torino il confronto tra le squadre di Mazzarri e Semplici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *