SPAL: Semplici fiducioso in vista del Novara(video). Pari Frosinone

Gruppo sereno e pronto a ripartire alla caccia del primo posto

La Spal torna in campo, dopo le sconfitte con Frosinone e Avellino, ospitando al Mazza il Novara, a sua volta reduce dal capitombolo interno con il fanalino di coda Ternana. Dopo l’1-1 nell’anticipo tra la squadra di Marino e l’Avellino, una vittoria sui piemontesi riporterebbe i biancoazzurri al comando della classifica. Semplici si ritrova a dover fare i conti con la squalifica di Cremonesi e gli infortuni di Bonifazi e Pontisso. Prevedibile che molti elementi, per ragioni varie, rimasti a riposo al Partenio, tornino a far parte della formazione inziale. Spal che quindi potrebbe presentarsi con Meret; Gasparetto, Vicari, Giani; Lazzari, Schiattarella, Castagnetti, Mora, Costa; Floccari, Antenucci. Boscaglia, tecnico del Novara, dovrebbe affidarsi a Da Costa; Troest, Mantovani, Chiosa; Dickman, Cinelli, Casarini, Calderoni; Sansone; Macheda, Galabinov. Gara affidata a Ivano Pezzuto della sezione di Lecce. Assistenti Marco Bresmes(Bergamo)-Luigi Lanotte(Barletta); IV uomo Alessandro Pietropaolo(Modena). Intervista Leonardo Semplici

Un pensiero su “SPAL: Semplici fiducioso in vista del Novara(video). Pari Frosinone

  • 03/04/2017 in 23:19
    Permalink

    Esercitare il proprio giudizio critico dopo la partita significa vedere luci e ombre di una prestazione. Aderire incondizionatamente e fanaticamente alla squadra dimostra scarso senso della realtà. Il calcio è uno sport spettacolo dove si paga un biglietto ed è quindi ovvio valutare una partita obiettivamente. Si va allo stadio per divertirsi e per godere del buon calcio. Con il Frosinone la spal non ha giocato bene e tanto meno con l’Avellino. Speriamo in una ripresa della squadra ma a me la Spal è parsa stanca mentalmente e fisicamente. i ferraresi in gran parte si accodano alla moda del tifo esagerato e di calcio nè capiscono poco. Preferisco un pubblico sportivamente competente e non fazioso, che apprezza le buone prestazioni e critica quelle negative. Finotto, Castagnetti, Arini,Cremonesi,silvestri, schiavon, e altri non sono all’altezza della situazione.
    Serviva un buon centrocampista per aspirare con decisione alla serie A, considerando che questo è un anno favorevole dove non ci sono squadre ammazza campionato. Si torni allo spirito critico verso la propria squadra e si pretenda come in ogni posto di lavoro il meglio possibile. I ragazzi che hanno bisogno di noi sapete quanto guadagnano?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *