SPAL: si apre il cantiere

Avanti con i Colombarini, inutile aspettare Tacopina, squadra a Bucchi e via al mercato. Il tutto sarà probabilmente illustrato nel corso della conferenza stampa indetta dalla società per martedi prossimo

Attesa a brevissima scadenza la presentazione dei programmi, ma ormai la decisione dovrebbe essere stata presa. Francesco e Simone Colombarini manterranno le redini della Spal. Non c’è più spazio per fare altre valutazioni. Eventualmente se ne potrà parlare a stagione in corso. Non è più possibile prolungare i tempi per costruire la squadra. Per il resto non esistono problemi, considerato che la struttura organizzativa è consolidata da tempo. La prima mossa riguarderà la scelta dell’allenatore e anche in questo caso pochi paiono i dubbi. Il compito di guidare i biancoazzurri nella prossima stagione sarà molto probabilmente affidato a Cristian Bucchi. Avanti quindi con i programmi da tempo indicati dalla società. Priorità all’equilibrio di bilancio, cedendo giocatori come Valoti, Berisha e Di Francesco e forse anche altri, che potrebbero garantire sostanziosi introiti, tentare di liberarsi di ingaggi esagerati per la categoria, su tutti quello di Murgia, inserimento nella rosa di alcuni ragazzi della Primavera e di giovani in prestito da squadre di categoria superiore. Gruppo che dovrebbe essere completato da elementi svincolati o in esubero in altre società. Il lavoro per Zamuner non mancherà, ma almeno ora potrà operare e, sinceramente, anche se qualche pesce può essere fuggito dalla rete a suo tempo gettata dal D.S., c’è ancora spazio per allestire una rosa in grado di puntare all’obiettivo: una stagione tranquilla, con sogni contenuti, ma anche senza grandi rischi. Attendiamo che quanto sopra venga ufficializzato dalla società. Ormai gli interrogativi sembrano pochi, il definitivo accantonamento dei dubbi è atteso al più tardi entro la metà della prossima settimana. Poi finalmente si potrà parlare solo di acquisti, cessioni, ritiro, amichevoli e settore giovanile, partendo, visto il buon lavoro, dalla conferma alla guida della Primavera di Giuseppe Scurto.

2 pensieri riguardo “SPAL: si apre il cantiere

  • 19/06/2021 in 20:17
    Permalink

    Strano che mister Bucchi accetti di guidare una squadra che non avrà ambizioni !

    Rispondi
  • 20/06/2021 in 8:39
    Permalink

    Giusto decidere . Fare con chi vuole onorare la maglia giocando , dando il massimo . I conti devono tornare e chi ha la fortuna di giocare deve motivare la partecipazione ai colori ed alle aspettative degli spallini che sono tanti!
    Opportunisti in campo e fuori , sono indesiderati!
    Forza Spal, Colombarini e tutti quelli che amano i colori bianco/ azzurri!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *