SPAL: si riparte domenica o lunedì da Parma?

L’ipotesi più probabile è il recupero dal 7 al 9 marzo delle gare non disputate la scorsa settimana, mentre in serie B tutti in campo martedì 3 e mercoledì 4…

Ore frenetiche, voci che si rincorrono, riunioni più o meno ufficiali, e soprattutto il decreto del Governo in cui è indicata, per le regioni Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia: “la sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, sino all’8 marzo 2020, in luoghi pubblici o privati, a meno che non si svolgano a porte chiuse e divieto di trasferta organizzata dei tifosi residenti nelle stesse regioni e nelle province di Pesaro e Urbino e di Savona, per assistere a eventi e competizioni sportive che si svolgano nelle restanti regioni e province. Restano consentite le sessioni di allenamento, sempre “a porte chiuse”, stanno determinando il futuro più prossimo dell’attività agonistica, in particolare quella che riguarda il massimo campionato di calcio. Mercoledì, non prima perchè lo statuto prevede la convocazione con almeno 72 ore di preavviso, è convocata a Roma l’assemblea della Lega di Serie A. Nel frattempo si intrecciano i colloqui tra i dirigenti dello stesso organismo e delle società. Pare si stia raggiungendo un’intesa che prevederebbe il recupero delle gare rinviate la scorsa settimana nel prossimo week-end, con partite che sarebbero disputate a porte chiuse. Tra queste Parma-Spal. L’attesissimo Juventus-Inter sarebbe posticipato a lunedì 9 marzo, il giorno successivo la scadenza del decreto governativo, con il chiaro intento di consentire l’accesso ai tifosi ed è possibile che anche la partita del Tardini possa essere giocata nello stesso giorno, proprio dare via libera all’ingresso sugli spalti degli appassionati. Resterebbe il dubbio sulle date della fase successiva della stagione. Due le ipotesi sul tavolo: lo slittamento di tutto il calendario di una settimana(Spal-Cagliari), oppure ripresa con le gare del ventottesimo turno(Napoli-Spal), mantenendo le date attualmente previste e recupero della giornata in programma tra il 7 e l’8 marzo, mercoledì 13 maggio. Spostare in avanti tutto il calendario ne garantirebbe l’assoluta regolarità, ma potrebbe provocare problemi organizzativi e logistici, considerando gli impegni delle squadre che partecipano alle coppe e le concomitanze con altri eventi di carattere extrasportivo dei quali si tiene conto al momento della programmazione dell’annata calcistica. Il tutto sperando, ed è il fattore più importante, le misure messe in atto portino ad un rallentamento del propagarsi del virus e ad una conseguente ripresa della normalità della quotidianità per tutti i cittadini. E in serie B confermate tutte le gare della ventisettesima giornata previste martedì 3 e mercoledì 4 marzo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *