SPAL: si riprende mercoledì

In vista del Trapani, squalificati Zigoni, Coronado e Colombatto. Ancora 300 biglietti di gradinata


Dopo la coppia di vittorie in meno di una settimana con Novara e Brescia, Semplici ha concesso due giorni di riposo al gruppo spallino, che si ritova al comando della classifica, con cinque punti di vantaggio sulla terza, il Verona, bloccato sul 2 a 2 nel posticipo di Novara. Un buon vantaggio, da gestire nelle prossime sette partite, che vedranno Giani e compagni ricevere il Trapani, rendere visita al Latina, vedersela al Mazza con il Cittadella, a La Spezia con l’undici ligure, prima di chiudere la stagione a Ferrara con la Pro Vercelli, a Terni e di fronte al proprio pubblico con il Bari. Calendario, almeno sulla carta, meno impegnativo di quello del Verona, di scena a Bari, Perugia, Chiavari e Cesena, e solo tre volte al Bentegodi, con Cittadella, Vicenza e Carpi. E’ comunque assolutamente prematuro fare calcoli, è ancora indispensabile vivere alla giornata, cercando di portare, al più presto, a casa il maggior numero di punti possibile, ad iniziare dal match di Pasquetta con il Trapani, una delle squadre più in forma del momento. Da quando, alla diciassettesima giornata, Calori è subentrato a Cosmi la formazione siciliana ha infatti innescato il turbo. Dall’ultima posizione, con una retrocessione che ormai pareva cosa fatta, ha raggiunto la zona salvezza, ritrovando con facilità la via del gol e turando le falle ad una difesa che in precedenza faceva acqua da tutte le parti. 15 le reti incassate nel nuovo corso in 18 gare, contro le 31 subite nelle 17 del precedente, a fronte delle 25 realizzate contro 13. Spal avvertita quindi delle insidie che può nascondere il confronto con il Trapani, che non potrà contare su elementi, che sono risultati determinanti nella rincorsa targata Calori, quali il capocannoniere Coronado(10 gol) e Colombatto, entrambi squalificati. Per lo stesso motivo Semplici non avrà Zigoni, con Finotto pronto a dare il proprio contributo, oltre agli infortunati Bonifazi, Pontisso e Floccari, per il quale si è in attesa di conoscere gli esiti degli accertamenti a cui sarà sottoposto nelle prossime ore, che dovrebbero far luce sui tempi di recupero. Il resto del gruppo dovrebbe essere invece completamente a disposizione. Nelle prossime ore previsto l’annuncio del verdetto sul caso Avellino, con in casa Spal particolare attesa per le decisioni che riguardano Arini, che rischia alcuni mesi di squalifica. Nel frattempo sono oltre 900, dei 1.200 a disposizione, i tagliandi di gradinati che i tifosi spallini si sono già assicurati. I biglietti restanti potranno essere acquistati acquistati preso i consueti punti e on line. Non saranno operative le biglietterie dello stadio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *