Spal: sotto il diluvio le prove per il Castiglione

imageA Masi San Giacomo, sotto una pioggia battente e su un terreno più simile ad una risaia che a quello di un campo da calcio, la Spal ha disputato la tradizionale partitella in famiglia, in vista della gara con il Castiglione, Gadda ha mischiato un po’ le carte, ma il tecnico spallino ha dato al sensazione di voler confermare la difesa con i tre centrali ed in attacco le due punte. Prevedibile il rientro, nel reparto arretrato di Giani. A centrocampo spazio a Berretti con, sugli esterni Pandiani e Sereni. In attacco i favoriti appaiono Falomi e Cozzolino. Probabile inizio dalla panchina per Varricchio, completamente recuperato, ma, probabilmente, vista l’abbondanza di punte(c’è anche Persone’ ndr), l’intenzione di Gadda e’ di non volerne affrettare il rientro, almeno a tempo pieno. A riposo sono rimasti Braiati e Tessari, gli altri componenti la rosa tutti regolarmente a darsi battaglia, anche divertendosi, tra gli schizzi delle pozzanghere. Nel frattempo il D.S. Vagnati ha raggiunto la sede del marcato a Milano, per le ultime 24 ore della campagna trasferimenti. Si può dare per definito l’accordo con il Pavia per lo scambio D’Orsi-Calvetti, il ventenne centrocampista scuola Milan, che nel corso del girone di andata ha disputato sette gare con la maglia della compagine lombarda, in Prima Divisione. Domani anche il presidente Walter Mattioli raggiungerà il D.S. Biancoazzuro per verificare eventuali possibilità di ingaggiare un altro centrocampista, operazione che sarà portata a termine solo se sarà individuato un elemento veramente in grado di assicurare un notevole salto di qualità, anche perché la rosa attuale pare garantire ampie rassicurazioni, sia sul piano tecnico che su quello numerico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *