SPAL: stop al ritiro

In attesa del protocollo allenamenti individuali

Anche la Spal si allinea con la maggioranza delle squadre della serie A. Momentaneamente la società ferrarese ha deciso di rinviare la convocazione dei giocatori per il maxiritiro. Annullata quindi la prenotazione all’Hotel Carlton, dove il gruppo biancoazzuro avrebbe dovuto pernottare da domenica sera. La squadra proseguirà gli allenamenti, con le medesime modalità di questi giorni, quindi con sedute individuali sui campi del Centro G.B. Fabbri, escludendo l’utilizzo di tutte le strutture, spogliatoi compresi. Il tutto in attesa del protocollo su cui si sta discutendo almeno fino ad oggi però non trovando la necessaria intesa tra le parti. Sono tre i punti su cui la discussione è aperta. I giocatori vorrebbero evitare il ritiro, paragonabile ad una clausura, con il divieto dei contatti fisici con l’esterno. I medici invocano chiarezza sulle loro responsabilità nel caso si verifichino casi di positività nel gruppo. La criticità maggiore è quella relativa a come comportarsi qualora emerga una non negatività: quarantena per tutti o, come in Bundesliga, esclusivamente per il soggetto che non ha superato il test?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *