SPAL- Tacopina: “Doveroso assecondare le richieste di Mancosu e con Proia ci siamo rinforzati

Nessuna indicazione sul mercato, ma il presidente ha ribadito che non vuole vivacchiare in serie B

A poche ore dal divorzio con Marco Mancosu ha deciso di intervenire Joe Tacopina. “Ho ritenuto rendere pubblici i motivi che hanno portato alla separazione con il giocatore -ha esordito il presidente della Spal- non voglio ci siano segreti. Marco per me è come un figlio. Tutto ciò di bene che ho sempre pensato di lui lo confermo anche oggi. Il suo desidero è tornare in Sardegna. Nell’isola è nato, come sua moglie, e ha casa. In questo momento per Marco il pensiero principale è rivolto al futuro della famiglia, a garantire, anche alla sua bambina, una sicurezza economica. Mi ha spiegato che ultimamente non si sentiva più sereno, tranquillo. Aveva parlato con me e Lupo per prolungare il contratto. Non è possibile. E’ in vigore regolamento interno molto rigido, non si discutono rinnovi durante il mercato. Vale per tutti. Non facciamo eccezioni. Anche altri giocatori, Viviani, Dickmann e Thiam avevano espresso lo stesso desiderio. Marco -ha proseguito Tacopina- ci messo al corrente dell’offerta del Cagliari, che prevedeva un biennale, con un futuro in società con incarichi manageriali. Per lui un sogno, per cui non ho potuto oppormi. Per noi la cosa più importante è contare su giocatori motivati, con voglia, passione di vestire la maglia della Spal. Se non c’è questo desiderio, giusto vadano altrove, indipendentemente dal nome. Desidero di cuore augurare a Marco il meglio per tutta la sua carriera, lo reputo grandissimo persona e professionista, non cambio idea. Tengo però anche a sottolineare che, con l’arrivo di Proia, che oggi ha svolto il primo allenamento con i suoi nuovi compagni, siamo migliorati. Ci siamo assicurati la mezzala ideale per il modulo di Venturato”. -Possiamo aspettarci altre operazioni? Da una parte c’è il timore possa partire qualche altro giocatore importante come Viviani, Esposito, Dickmann, dall’altra la speranza di innesti quali Fiamozzi e Bisoli- “Non è questa la sede per fare certe domande -ha risposto seccamente Tacopina-, io mi fido cecamente del lavoro di Fabio Lupo, ma a oggi non ci sono proposte e non ci sono piani per i giocatori dei quali mi chiedete indicazioni. In questo momento siamo contenti del gruppo sui quale possiamo contare. Poi, si sa, il mercato può sempre riservare sorprese, ma non abbiamo alcuna intenzione di svelare i nostri piani. Posso, ancora una volta, assicurare tutti che siamo qui per crescere, non per vivacchiare in serie B”. -Infine un pensiero sull’esordio in campionato- “La sconfitta con la Reggina mi ha fatto molto, molto, arrabbiare. -il presidente della Spal, come sua abitudine non ha nascosto il suo stato d’animo-. C’è poco altro da aggiungere, non ci sono alibi, ma siamo solo alla prima giornata. Dobbiamo restare sereni, guardare avanti. Conosco qualità e caratteristiche dei miei giocatori. Sappiamo tutti che dobbiamo fare assolutamente meglio. Siamo solo alla prima giornata. Tantissime squadre sono partite malissimo, poi hanno concluso i campionati in cima alla classifica. Cerchiamo di essere positivi…”.

Un pensiero su “SPAL- Tacopina: “Doveroso assecondare le richieste di Mancosu e con Proia ci siamo rinforzati

  • 18/08/2022 in 21:19
    Permalink

    ILdivorzio di mancuso dalla spal mi ha lasciato perplesso , ed e’ passato ad un altra squadra che incontreremo dopo ascoli . Che ci siano motivi di famiglia per avvicinarsi lo posso capire . ma passare ad un’altra sponda avversaria perche’ gli danno qualche cosa di piu’ mi lascia dei dubbi.Posso solo pensare che ci siano dei contrasti con mister venturato , e non messo nel suo ruolo piu’ congeniale .Auguri che gli vada bene.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.