SPAL: tifosi allarmati, Butelli non sembra….

Prosegue il conto alla rovescia, ma non si muove foglia. Butelli arroccato a Lucca, dove periodicamente partorisce comunicati che, ancor prima di essere pubblicati, trovano smentite o almeno mancate confeme, lascia che i giorni passino badando esclusivamente ai propri interessi. Oramai lo si conosce, ama correre sul filo del rasoio. Mentre gli Spallini, quelli Veri, vivono ore di angoscia profonda, lui se ne sta tranquillo, tanto sa che, fino al giorno 17, ha la possibilità di provvedere a quanto non ha fatto da un anno a questa parte, visto che ci sono mancati pagamenti, per competenze, che se non rispettate pregiudicano qualsiasi possibilità di iscrizione, a partire dall’1 luglio 2011 e detiene il pacchetto fotovoltaico che gli potrebbe assicurare una serena vecchiaia, indipendentemente dall’attività sportiva. Ma si può ancora sperare, non solo in Pelliccioni e la sua gente, che  si dicono pronti, assegni e fidejussione alla mano, a partire per Lucca e siglare l’accordo, ai quali temiamo il patron della Trasea finirà con rispondere di non ritenere congrua l’offerta, o affidabile chi la presenta(lo ha sempre fatto con chiunque si è avvicinato con proposte più o meno interessanti),  ma proprio nei suoi interessi personali. Facciamo due conti, seppur superficiali. La partecipazione al prossimo campionato consentirebbe a Butelli di mantenere il parco giocatori e quindi incassare alcune centinaia di migliaia di euro dalla cessione dei vari Arma, Laurenti, Agnelli. Tra un paio di mesi si sbloccherebbe la fidejussione di 600.000 euro depositata ad inizio dello scorso campionato, che tornerebbe nella sua disponibilità, al contrario di quello che accadrebbe se la Spal uscisse dal calcio professionistico. Il massiccio utilizzo degli under porterebbe altre centinaia di migliaia di euro. Totale introiti, solo per le operazioni sopracitate, circa 1.500.000 di euro che finirebbero nelle casse della società che potrebbe affrontare una stagione, ovviamente priva di obiettivi, anche perchè ci saranno dai 7 ai 10 punti di penalizzazione, con spese abbondantemente al di sotto del milione di euro, per cui Butelli si ritroverebbe anche con le risorse necessarie per chiudere i conti con i creditori. A tutto ciò aggiungiamo che manterebbe la disponibilità di quanto è rimasto alla Spal del fotovoltaico, con tutto il tempo a disposizione per decidere come utilizzarlo: la famosa cessione, oppure una rendita annuale non certamente da operario e impiegato. Tutto ciò fa indurre a ritenere che, qualora Pelliccioni e soci, o chissà chi altri, non lo soddisfino(si dice che oltre ai circa 2.000.000 necessari per l’iscrizione, chieda una buona uscita superiore al milione), Butelli, magari con l’apporto e la regia dell’Avv. Poldaretti e di Pozzi, andrà ancora avanti per un altro anno. Bisogna però presentare la fidejussione, pagare tesserati e dipendenti, chiudere con Irpef ed Enpals. Come? Due strade: miracolo cartolarizzazione, magari con la cessione di una sola parte del credito, oppure impegno di capitali personali. In un modo o nell’altro, almeno un altr’anno, la Spal 1907 andrà avanti, magari a stenti, sofferenze, figure barbine, classifica siberiana, con retrocessione annunciata, ma non ci sarà la fine. Nella peggiore delle ipotesi anche questa potrebbe essere una via percorribile con la speranza e l’obiettivo che, nel corso dei mesi, una volta soddisfatte le sue esigenze economiche, Butelli decida, come sperano tutti a Ferrara, di mettere la parola fine alla sua sventura biancazzurra.

3 pensieri riguardo “SPAL: tifosi allarmati, Butelli non sembra….

  • 05/07/2012 in 18:10
    Permalink

    E’ molto triste che tutta la citta’ di Ferrara subisca passivamente tutto cio’.
    Anche i ragazzi della curva ovest,seppur impegnati a sostenere i terremotati,non stanno esercitando alcuna pressione su butelli………
    Butelli………una persona che non merita commenti

    Rispondi
  • 05/07/2012 in 23:03
    Permalink

    questo qui non ha scrupoli venderebbe anche l’anima per due soldi e di noi non gli frega nulla…prepariamoci alla fine!

    Rispondi
  • 06/07/2012 in 9:41
    Permalink

    Siete solo degli ingrati, non avete un minimo di rispetto per chi ha dato tutto soldi e anima per la Spal senza ricevere nulla. Sapete solo criticare ma cose concrete ????
    Vi meritate quello che avete……

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *