SPAL: a Torino incerottata, Semplici accetterebbe di buon grado il pareggio

Il tecnico conferma le indisponibilità di Mattiello e Lazzari, che però è partito per Torino. Non sarà facile, con tante assenze e un avversario di qualità, che vuole chiudere bene una stagione al di sotto delle attese

Alla viglilia della gara all’Olimpico Grande Torino, è la situazione infermeria a tenere banco in casa Spal. “Abbiamo ancora qualche dubbio. Certamente non ci saranno Lazzari(che è partito con i compagni per Torino ndr), Mattiello, Viviani, da verificeare Marchegiani, influenzato, anche Schiattarella non è al meglio, partirà dalla panchina -ha puntualizzato Semplici-. Di certo non cambieremo il modulo. Abbiamo provato varie soluzioni. In difesa posso contare su Salamon, Simic e anche Vaisanen. Per la fascia destra una possibilità è Schiavon, ma non è l’unica”. —Affronterete un Torino che non ha più nulla da chiedere al campionato- “Ma vorrà congedarsi nel migliore dei modi dal suo pubblico. Mi aspetto una squadra determinata, che farà di tutto per conquistare i tre punti. Molti dei giocatori di Mazzarri, in queste ultime due giornate, vorranno anche dimostare di meritare la conferma per la prossima stagione, quindi noi dovremo dare il massimo per proseguire nella corsa verso la salvezza, contro una squadra costruita con ben altri obiettivi, rispetto all’anonimo centroclassifica in cui è venuta a ritrovarsi. Mazzarri può contare su un gruppo composto di elementi di grande spessore sotto tutti gli aspetti, specie nel settore avanzato, a partire da Ljajic, giocatore imprevedibile. Un pareggio sarebbe risultato che accetterei di buon grado”. -Orecchio rivolto ai campi dove giocano le rivali dirette?- “Dobbiamo pensare solo a noi stessi -ha precisato Semplici- se poi arriveranno buone notizie ovviamente le accoglieremo con piacere, ma ai risultate delle altre squadre penseremo solo dopo aver concluso la nostra partita. Anche se sarebbe bello festeggiare esattamente ad un anno di distanza dal giorno in cui abbiamo conquistato la serie A, ma penso che tutto si deciderà nell’ultima giornata”. Semplici dovrebbe quindi affidarsi a Gomis; Cionek, Simic, Felipe; Schiavon, Kurtic, Everton Luiz, Grassi, Costa; Paloschi, Antenucci. Mazzarri che non potrà contare su Bonifazi, Obi e Lyanco, dovrebbe rispondere con Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque, Ljajic; Belotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *