SPAL: tra Coppa e mercato

In attesa del derby con la Reggiana di lunedì sera

Dopo la pausa si profilano per la Spal giorni pieni su tutti i fronti. Giovedì ottavi di finale di Coppa Italia. Alle 17.30 a Reggio Emilia i biancoazzurri se la vedranno con il Sassuolo, in una gara ad eliminazione diretta. Da verificare se Marino deciderà di schierare chi ultimamente è stato meno impiegato, oppure se, considerano la pausa del campionato, optare per un undici più vicino a quello che affronterà lunedì sera(ore 21.00, con temperatura che si prevede sotto lo zero) la Reggiana. Potrebbe essere l’occasione per assistere al ritorno di Berisha, che da alcuni giorni ha ripreso ad allenarsi con discreta intensità, oppure all’esordio di Minelli, mentre, dopo la partenza di Salamon e la squalifica di Okoli sono forzate o quasi le scelte in difesa.. Da ricordare i tanti ex Sassuolo in forza alla Spal: Floccari, Missiroli, Sala, Brignola, Di Francesco e Sernicola. Più di una mezza squadra. A questi potrebbe aggiungersi Jens Odgaard. E’ probabile che, prima o dopo il amtch di Coppa, Giorgio Zamuner incontri il collega del Sassuolo Giovanni Carnevali per valutare più approfonditamente l’opportunità di ingaggiare il giovane centravanti danese. L’alternativa resta sempre l’atalantino Marco Tumminello, sul quale però restano le perplessità legate alle tre lesioni ai legamenti delle ginocchia che ne hanno fortemente condizionato l’attività nelle ultime due stagioni. Contemporaneamente Zamuner definirà l’ingaggio di Mora e il ritorno di Sebastiano Esposito all’Inter. Poi il capitolo cessioni. Obiettivo è trovare una squadra a Jankovic e, se possibile, anche a Tunjov. Dopo la partenza di Salamon, difficile ipotizzare le cessioni di Spaltro o Okoli, mentre se dovessero arrivare proposte per Castro e qualche altro elemento che potrebbe garantire o riduzione del monte ingaggi o sostanziosi introiti, è logico ritenere che sarebbero prese in debita considerazione. Si profilano quindi tre settimane che potrebbero avere un peso importante nell’economia dell’intera stagione della Spal che, non dimentichiamalo, prima della chiusura delle liste, dopo il derby con la Reggiana, sarà impegnata sul campo di una Cremonese, il cui valore non rispecchia certamente l’attuale precaria posizione di classifica, prima della sfida interna con la corazzata Monza, con cui si aprirà girone di ritorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *