Spal: tra Tribunale e comproprietà

Resta sempre in sospeso il futuro della Spal, oggi infatti l’avvocato Luca Poldaretti che rappresenta Butelli, ha affermato di non essere a conoscenza di novità per quanto riguarda il completamento dell’operazione fidejussione che dovrebbe essere garantito dalla finanziaria il Gioiello. Ricordiamo che Butelli conta su questi introiti per disporre delle risorse indispensabili per espletare quanto previsto dalle norme federali al fine di poter iscrivere la squadra al prossimo campionato. Entro lunedì infatti dovranno essere garantiti gli stipendi a tesserati e dipendenti fino al 30 Aprile, in caso contrario la Spal potrebbe essere esclusa dal calcio professionistico. Inoltre si attende sempre, dopo l’udienza di ieri la decisione del Giudice Giusberti in merito all’eventuale avvio della procedura fallimentare. La sensazione è che l’atto possa essere presentato entro domani, al più tardi lunedì presso la Cancelleria del Tribunale. Domani intanto, scade il termine per il rinnovo delle comproprietà, rinnovate oggi quelle di Taraschi e Piras mentre pare molto difficile che restino gli altri giocatori tra cui Marconi che difficilmente accetterebbe una seconda divisione, per quanto riguarda Arma si cerca l’accordo con il Vicenza per evitare le buste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *