SPAL: l’entusiamo di Zuculini e Tripaldelli e Colombo va in gol con l’Under 21

L’esperto centrocampista e il giovane difensore pronti a dare il massimo contributo anche per soddisfare le aspettative di Tacopina

Giornata di presentazione per Franco Zuculini e Alessandro Tripaldelli. A fare gli onori di casa, dopo aver fatto il punto sul mercato, i “Direttori”. “Zuculini -ha detto Giorgio Zamuner- è un giocatore, che oltre alle qualità tecniche di cui tutti sappiamo, porta temperamento e carisma all’interno dello spogliatoio”. “Per un squadra come la nostra -è intervenuto Massimo Tarantino- è fondamentale avere un leader, come vuole Clotet, con grande spirito agonistico. Come dice Tacopina, che lo conosce bene, con voglia di lottare su tutti i palloni. Deve solo ritrovare la condizione ottimale, poi ci ha fatto molto piacere abbia sottoscritto, con entusiasmo, il nostro progetto di consolidamento per il primo anno, per crescere nelle stagioni successive”. “Ringrazio la società -ha esordito Zuculini- a partire dal Presidente che continua a fidarsi delle mie caratteristiche tecniche e condizioni fisiche. Lui mi conosce bene, dopo le esperienze comuni a Bologna e Venezia. Mi sono ritrovato in un gruppo giovane, che ho già notato ha tanta voglia di crescere, al quale cercherò di dare il mio contributo, anche derivato dall’esperienza maturata nel corso della mia carriera. Ho sempre dato tutto me stesso. So quanto è importante il lavoro della settimana, per questo è mia abitudine arrivare al campo un’ora prima dell’inizio degli allenamenti e tornare a casa un’ora dopo la conclusione. La mentalità con cui lavori la porti in campo il giorno della partita. Mi sento già in buona condizione -ha concluso il giocatore italoargentino-, sono a disposizione del mister, per dare il mio contributo a centrocampo. Nella mia carriera ha giocato un pò in tutte le posizioni in questo settore, senza difficoltà”.

Poi i “Direttori” hanno dato il benvenuto a Alessandro Tripaldelli. “Anche se è arrivato a fine mercato -ha detto Zamuner- è stato il primo giocatore per il quale avevamo raggiunto l’accordo. Tutto definito già il 20 luglio. Lo abbiamo voluto a tutti i costi. E’ un ragazzo che ha un grande potenziale, che deve ancora esprimere in pieno”. “Mi ha fatto piacere -ha proseguito Tarantino- come il giocatore, nonostante il lungo periodo di attesa e le offerte arrivate da altre società, abbia mantenuto fede aalla parola data alla Spal. Un importante investimento per la società. Un’operazione il cui merito va attribuito tutto al nostro D.S.”. “Ho trascorso tutta l’estate con la valigia in mano -ha esordito l’esterno sinistro ex Cagliari-, non vedevo l’ora si chiudesse la trattativa. Sono convinto della mia scelta a cui ha contribuito anche Semplici, il mio ex allenatore, che mi ha sempre parlato benissimo di Ferrara e della Spal. Condivido quanto detto dal Direttore. Devo migliorare sotto tanti aspetti. A Cagliari ho giocato poco, ma ho avuto la possibilità, durante gli allenamenti, di confrontarmi con giocatori di grandi qualità. Anche le esperienze con le Nazionali giovanili sono state molto utili. Ora voglio pensare solo alla Spal. Ho trovato un allenatore che lavora con molta intensità, si vede che arriva dall’Inghilterra. Io mi sto impegnando al massimo, anche perchè -ha concluso Tripaldelli- non posso deludere Tacopina. Sono il primo investimento del Presidente, devo dimostrare che ha visto giusto…”.

E la giornata per la Spal si è conclusa festeggiando il gol di Colombo che con la maglia dell’Under 21, ha regalato, con la sua prodezza, controllo e girata rasoterra da centro area, all’8′ della ripresa, il successo, 1 a 0, agli Azzurrini di Nicolato, sui pari età del Montenegro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.