SPAL: tutti in coda per gli abbonamenti-oggi 360 – VIDEO

In centinaia allo stadio per il primo giorno di prelazioni. Mora rinnova fino al 2020

Lunghe code nel primo giorno della campagna abbonamenti, dedicato alle prelazioni. Qualche lamentela, per le temperature elevate e i tempi di attesa, ma al tirar delle somme tutti felici dopo essersi assicurati il prezioso tagliando. Nel frattempo Vagnati è sempre attivo per completare la rosa della squadra. In tempi brevissimi arriverà l’ufficialità dell’ingaggio di Albian Ajeti, attaccante ventenne, nato a Basilea, di famiglia albanese, in arrivo dal San Gallo. Da considerarsi definitivamente tramontate le possibilità di una conferma per Zigoni, la Spal avrebbe infatti nel mirino una punta di primo piano, con alle spalle già una discreta esprienza in serie A.

Djorjevic della Lazio è un nome attendibile, anche se c’è la concorrenza del Genoa e l’ostacolo ingaggio, attualmente 1.200.000 euro. Ancor più fuori portata, nonostante le voci di queste ultime ore, Pavoletti, l’attaccante in forza al Napoli, il cui compenso annuo è attorno ai 2.000.000 e per il quale De Laurentis ha dovuto versare a  Preziosi circa tredici  milioni nel corso del mercato di gennaio. La società biancoazzurra continua anche ad inseguire il centrocampista Hernani, l’alternativa si vocifera possa essere Aquilani, che comunque non appare come un vero obiettivo di Vagnati. Nel frattempo Luca Mora ha prolungato il contratto che lo lega alla Spal fino al 2020.

2 pensieri riguardo “SPAL: tutti in coda per gli abbonamenti-oggi 360 – VIDEO

  • 14/07/2017 in 11:15
    Permalink

    Il dr. Sovrani passeggiando compiaciuto tra le code dei tifosi in attesa di abbonarsi, faccia un appello alla società affinchè si attivi per migliorare il servizio .La proprietà della Spal sempre attenta ai comportamenti tenga presente dei disagi anche fisici che i tifosi debbano sopportare ( ho visto gente sofferente di una certa età alcuni anche malfermi sulle ganìmbe e senza possibilità di una seduta!).
    Non si approfitti dell’entusiamo e della voglia di calcio dei ferraresi umiliandoli a causa di una scarsa organizzazione

    Rispondi
  • 14/07/2017 in 12:12
    Permalink

    Credo sarebbe opportuno ,vista la ressa ed il poco tempo disponibile , dare una regola per tutti.
    Numeri salva coda , un visore (dispay) che aiuti ad essere pronti per sottoscrivere.
    Panche dove poter sedere per l’attesa.
    Perchè no, uno steward , in aiuto per le informazioni del caso.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *