SPAL: tutto pronto per il lungo week-end biancoazzurro(video Semplici)

Il via alle 20.30 al fischio di inizio di Perugia-Spezia. Esauriti i 1.060 biglietti di gradinata

Inizia queta sera alle 20.30 il lungo week-end dei tifosi della Spal, che si concluderà domenica, attorno alle 19.20, quando il signor Di Martino emetterà il triplice fischio di chiusura del confronto tra la formazione di Semplici e la Pro Vercelli. Il primo appuntamento oggi, quando ad orario di cena gli occhi degli sportivi ferraresi saranno tutti indirizzati verso il Curi dove il Perugia se la vedrà con lo Spezia, in una gara dove, per entrambe le formazioni, sono in palio pesanti punti play-off. In particolare la squadra di Bucchi dovrà a tutti i costi cercare di fare bottino pieno, perché qualora non riescisse a centrare questo obiettivo, la distanza dalla terza potrebbe dilatarsi al punto tale da mettere a rischio la disputa degli spareggi promozione. Proprio la Spal potrebbe essere favorita dal mancato successo del Perugia. Infatti in questo caso, se la formazione di Semplici domenica avrà la meglio sulla Pro Vercelli metterebbe proprio il “Grifo” a -16, ovvero, anche in caso di successivi risultati negativi, nelle ultime due gare stagionali, a Terni ed in casa con il Bari, nella peggiore delle ipotesi chiuderebbe la stagione in terza posizione, ma con il vantaggio necessario per poter ugualmente festeggiare a discapito del gruppo che spera di giocarsi la serie A ai play-off. Se invece invece il Perugia dovesse battere lo Spezia, l’appuntamento per i tifosi ferraresi davanti alla tv si sposterebbe a domani pomeriggio, per conoscere i risultati di Entella-Verona e Frosinone-Trapani. Un pareggio della squadra di squadra di Marino o di quella di Pecchia avrebbe lo stesso valore del mancato successo di quella di Bucchi. In casa Spal si cerca assolutamente di non farsi distrarre dai risultati delle rivali. Semplici sta meticolosamente preparando il match con la Pro Vercelli, che arriverà a Ferrara, decisa a vender cara la pelle, vista che la salvezza, almeno quella diretta, è ancora tutta da conquistare. Tra l’altro all’andata al Piola la Spal subì una delle cinque sconfitte esterne, disputando una delle peggiori partite della stagione. Motivo in più per tenere alta la guardia. In questi giorni Semplici ha ricevuto buone notizie dallo staff medico, che ha dato il ia libero alla regolare ripresa degli allenamenti a Floccari e Schiattarella. L’attaccante potrebbe anche partire dalla panchina, dopo il rientro nella parte finale della gara di La Spezia, dopo aver saltato cinque partite ed aver accusato negli spogliatoi del Picco un altro piccolo problema muscolare. Allarme rientrato, ma visto che a Semplici non mancano le alternative, oltre tutto affidabili, l’ipotesi di vedere Floccari, almeno inizialmente a bordo campo non è del tutto da scartare, anche se la sensazione è che alla fine sarà tra i titolari. D’accordo che l’ex bolognese abbia realizzato sette reti, nei poco più di mille minuti in cui è stato utilizzato, ma Antenucci, Zigoni e Finotto, sono stati capaci di mettere a sedere i portieri avversari in ben ventotto circostanze, per cui Semplici sa che può dormire sonni tranquilli. Decisione comunque che il tecnico spallino prenderà all’ultimo istante, dopo aver attentamente vagliato tutti i pro e i contro dell’una o dell’altra scelta. Sembra invece non esistere dubbio alcuno sull’impiego di Schiattarella. E in mattinata, come d’altro canto scontato, venduti tutti i 1.060 biglietti del settore di gradinata a disposizione degli sportivi ferraresi.

Intervista Leonardo Semplici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *