SPAL – VALZANIA E FIORDALISO DA CREMONA A FERRARA PER CONTINUARE A GUARDARE VERSO L’ALTO

Giocatori sui quali Fabio Lupo crede ciecamente

La settimana scorsa, con gli arrivi di Alessandro Fiordaliso e Luca Valzania, la Spal ha concluso la sua campagna acquisti e cessioni. Tra la trasferta di Bari e il match interno con il Venezia è giunto anche il giorno della loro presentazione. “Raramente mi è capitato nel corso della carriera -ha detto Fabio Lupo nell’introdurre il nuovo centrocampista biancoazzurro- aver avuto la percezione di aver fatto una cosa tanto giusta, come nel corso della gara a Bari. Di aver messo pedina posto giusto momento giusto. Così sento di esprimermi sull’innesto di Valzania, giocatore nel pieno della carriera, arrivato con grandi motivazioni. Mi dispiace che la tempistica non ci abbia consentito di andare oltre il prestito. Vedremo se si potranno creare i presupposti modificare i termini dell’operazione nel corso della stagione”.
“Grande complicità con il Direttore -sono state le prime parole dell’ex giocatore della Cremonese-, in estate non pensavo di trovarmi in questa situazione(ai margini dei programmi di mister Alvini ndr), quando si prospettata la possibilità di venire a Ferrara, ha fatto di tutto perché si concretizzasse. Mi erano arrivate anche altre proposte il mio obiettivo era solo la Spal. Società e ambiente che Michele Castagnetti mi ha descritto con grande entusiasmo. Mi ha detto di fare carte pur di venire a Ferrara.”. -Quasi duecento partite in serie B, reduce da una promozione…- “Nella scorsa stagione -ha sottolineato Valzania- ci siamo resi conto, con il passare delle giornate, del nostro potenziale. La consapevolezza di poter centrare l’obiettivo è aumentata partita dopo partita. Questa è la strada da seguire anche a Ferrara. Le prime sensazioni sono positive, ma oggi è prematuro porsi obiettivi. Personalmente spero di poter dare quanto anche il mister si aspetta da me. Mi conosce dai tempi del Cittadella, sa che il mio ruolo è quello di mezzala, che può fare bene nel suo modo di far calcio”. -Valzania arriva dalla Cremonese, come Fiordaliso…- “E’ un ragazzo molto intelligente. Si adatta un po’ a tutti i ruoli della difesa, di quei giocatori che vorresti sempre avere in rosa. Commette pochissimi errori, è sempre concentrato”.

“Completo, professionista esemplare -ha detto il Direttore, presentando Alessandro Fiordilino- un ragazzo che ho avuto modo di apprezzare a Venezia, giocatore collocabile in tutti i ruoli della difesa e persona di grande spessore, nonostante la giovane età”. “Sono rimasto entusiasta -ha esordito il 23enne di scuola Toro- dal primo approccio con i miei nuovi compagni di squadra, nel corso della trasferta a Bari. Negli spogliatoi tra il primo e secondo tempo, sotto di due gol, ho visto uno spirito, una voglia di rivalsa, che hanno portato al meritatissimo pareggio. Spero di essere presto pronto per dare il mio contributo. In estate ero rimasto ai margini del gruppo, ma ho sempre lavorato con grande intensità e continuità. Mi manca solo la partita. Voglio proseguire nel mio percorso di crescita, che ha subito un ministop l’anno scorso. Una situazione, per un giovane, molto utile per crescere anche mentalmente, per maturare”. -Valzania non ha risparmiato elogi per Fiordaliso… “Ringrazio Luca -ha ribattuto Fiordaliso- un vero trascinatore del gruppo,dalla grande forza fisica. Fa tenere sempre altra la concentrazione a tutti i compagni in campo, non solo a quelli nei suo paraggi…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.