SPAL-VECOMP 1-1(65′ Varricchio, 77′ Pompilio) – VIDEO HIGHLIGHTS

spal- virtus vecompMancano ancora due punti per la Lega Pro unica

Al 20′ della ripresa Varricchio sblocca il risultato e, contemporaneamente, il Bassano passa in vantaggio a Sassari ed il Mazza esplode convinto di poter festeggiare l’accesso alla Lega Pro Unica, con due giornate di anticipo rispetto al termine della stagione. E’ un sogno, seguito dall’amaro risveglio, dopo una decina di minuti sulla conclusione di Pompilio che riporta le sorti di Spal-Vecomp in parità, rimandando tutto agli ultimi 180′, con i ferraresi che, per avere la certezza di restare nel calcio professionistico, dovranno conquistare almeno due punti, tra la trasferta di Mantova e la gara di chiusura con il Bellaria, operazione che non è certo da considerarsi un’impresa. Gara interpretata a viso aperto tra la squadra di Gadda, costretto a soffrire in tribuna per squalifica, che si affidava nuovamente a Paro, scelta che si rilevava azzeccata e quella di Gigi Fresco, consapevole che solo un vittoria avrebbe potuto tenere in vista le speranze scaligere di accesso alla zona play-off. Ed erano proprio gli ospiti a rendersi per primi minacciosi con una girata di Scapini, pescato a centro area da Boldini, che faceva la barba al palo alla destra della porta di Menegatti. Classico fuoco di paglia, perchè il resto del primo tempo era tutto della Spal, con Paro che dettava i tempi e la coppia Lazzari-Landi incontenibile sul centro destra. Il predominio ferrarese portava alla costruzione di varie opportunità. Al 9′ Cozzolino invitava Lazzari a mettere al centro dal fondo per Varricchio, che non trovava il tempo per il tocco vincente. Al 32′ su rimessa laterale di Sereni, sempre Cozzolino, di testa cercava il capitano spallino, che si vedeva negare il gol da un intervento dell’ottimo Paleari, che alla fine del match si asarebbe giocato la palma del migliore nelle file ospiti con Allegrini. Numero uno scaligero ancora protagonista al 36′, su una botta ravvicinata di Cozzolino, che calciava a colpo sicuro dopo un arresto da antologia. Allo scadere Paleari veniva invece graziato da Sereni, che non sfruttava l’ennesimo pallone indirizzato in zona calda dall’incontenibile Lazzari. Più equilibrato l’inizio di ripresa, con Fresco che provava ad alzare il baricentro inserendo Odogwu e Oviahon ed al 17′ toccava a Menegatti imitare il suo collega salvando in uscita su Boldini. Dopo 3′, rimessa con le mani di Sereni e guizzo vincente di Varricchio, per la sua diciannovesima rete stagionale, che pareva dare il là alla festa biancoazzurra. Alla mezz’ora, dopo che Menegatti aveva compiuto l’ennesino miracolo della sua strepitosa stagione, deviando in angolo un diagonale ravvicinato di Scapini(26′), nella Vecomp dentro anche Conti, per tentare l’assedio finale, con la Spal che, forse anche perchè aveva speso molte energie nel tentativo di sbloccare i risultato, che arretrava pericolosamente, come nell’azione del pareggio, che vedeva Oviahon disporre di tutto il tempo necessario per pescare Pompilio nella posizione idelae per non lasciar scampo al portiere ferrarese. La squadra di Gadda accusava il colpo e, ad una decina di minuti dal novantesimo rischiava due volte nello spazio di pochi secondi di subire il colpo del k.o.. Pubblico del Mazza che prima ringraziava Menegatti, più che mai reattivo su Conti, e poi Pompilio che sprecava l’occasionissima, sparando altissimo il pallone del possibile sorpasso. Scampato il pericololo, spinta dagli oltre quattromila del Mazza, la Spal ci provava a sua volta, al 37′ con Personè, appena subentrato ad un esausto Cozzolino, che però trovava ben piazzato Paleari, al quale giungeva poi in soccorso Allegrini, che al 42′, proprio sulla linea, ribatteva di testa una precisa punizione calciata da Paro, che salterà per squalifica la trasferta di Mantova. Ma l’ultima opportunità(44′) era ancora per la Vecomp, che vedeva le residue di avvicinare la zona play-off infrangersi sul pallone calciato altissimo dal solito Pompilio. Per la Spal, altra occasione sprecata, ma anche ulteriore passo in avanti verso la Lega Pro unica.
SPAL: Menegatti; Silvestri, Buscaroli, Giani; Lazzari, Landi, Paro, Capellupo, Sereni, Varricchio, Cozzolino. All. Gadda squalificato, in panchina Baldoni
VECOMP VERONA: Paleari; Peroni, Allegrini, Frendo; Cosner, Nalini, Lechthaler, Boldini, Bolcato; Scapini, Pompilio. All. Fresco
Arbitro: Marinelli di Tivoli
Alessandria-Bellaria 1-0; Castiglione-Porto Tolle 2-3; Cuneo-Rimini 0-0; Forlì-Monza 4-1; Real Vicenza-Bra 2-1; Renate-Pergolettese 0-0; Santarcangelo-Mantova 0-1; Torres-Bassano 2-5.
67 Bassano, 54 Alessandria, 53 Monza, Renate, 51 Santarcangelo, Real Vicenza, 50 Spal, 48 Mantova, 46 Torres, 45 Delta Porto Tolle, Forlì, 43 Cuneo, 41 Rimini, 40 Vecomp, 35 Pergolettese, 27 Castiglione, 15 Bellaria, 9 Bra

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/32spal-vecomp.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/32spal-vecomp.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *