SPAL: Venturato vuole una squadra aggressiva

Nel debutto contro il Benevento reduce da cinque vittorie consecutive. Out Rossi, convocati Meccariello e Finotto

Tra soste programmate, rinvii e mercato, che hanno tenuto banco in questo periodo, finalmente torna a trovare spazio anche il calcio giocato. Nonostante la lunga pausa c’è stato ben poco tempo per rilassarsi in casa Spal. Prima il Covid, che ha colpito praticamente tutto il gruppo biancoazzurro, poi il divorzio Tacopina-Clotet e l’arrivo di Roberto Venturato, che così si è spresso alla vigilia del suo debutto sulla panchina del Mazza: “Quando si subentra e dopo una lunga sosta -ha detto il nuovo allenatore della Spal- sono tante le problematiche da prendere i considerazione, esattamente l’opposto dei nostri avversari. Squadra solida in tutti i reparti, costruita con l’intento di risalire immediatamente in serie A. Anche il fatto di aver giocato giovedì può essere un vantaggio per il Benevento. Noi cercheremo di affrontarlo con la consapevolezza delle nostre qualità”. -Venturato cosa chiede ai suo giocatori?- “Dobbiamo essere aggressivi, in anticipo, anche nelle letture -ha prontamente risposto il tecnico spallino-, soprattutto nella fase difensiva, chiedo il recupero veloce della palla. E importante sarà avere grandi equilibri in tutte le fasi. In questi giorni abbiamo molto lavorato su queste situazioni e mi ha fatto piacere notare la grande disponibilità di tutti i ragazzi. Anche sul piano atletico, un’attività che era iniziata anche prima del mio arrivo, ho sensazioni positive. Discorso che riguarda anche i nuovi arrivati”. -Al proposito come sta Finotto?- “Dopo il lungo stop -ha prontamente risposto Venturato-, non ha ancora i 90′ nelle gambe. Domenica ha giocato un tempo con il Monza, nell’amichevole con l’Alessandria. Ha tutte le qualità del calciatore moderno, molto generoso in fase difensiva, efficace nell’attaccare la profondità e dotato di grande forza fisica. Considerando che c’è la possibilità di effettuare cinque cambi, può essere già utile. Quella dei tanti avvicendamenti è un’opportunità che andrà sfruttata con grande attenzione”. -Out Rossi…- “Nulla di grave -ha tenuto precisare l’allenatore della Spal- penso che la prossima settimana potrà essere disponibile, mentre servirà un mesto per rivedere Latte Lath”. -Capitolo portieri?- “Possiamo contare su tre ragazzi affidabili -ha detto Venturato-, Pomini ha tanta esperienza, anche Seculin, oltre alla maturità, ha buone doti. Thiam ha ottime qualità. La scelta per la gara con il Benevento sarà dettata da valutazioni del momento, per il futuro vedremo, come per gli obiettivi che ci potremo porre per la classifica. Oggi dobbiamo pensare solo alla prossima partita. Impossibile far previsioni in un campionato equilibrato e pieno di sorprese come la serie B, comunque se ho deciso di accettare le proposte della Spal, significa che considero l’organico di buon livello in tutti i reparti”. -Per Venturato debutto in biancoazzurro al Mazza, al contrario di Bruniera a Zanoncelli- “E’ un caso -ha detto l’allenatore della Spal-, ma sono molto felice della scelta dei miei collaboratori. Con Bruniera ci siamo conosciuti nelle giovanili del Montebelluna e ritrovati all’Atalanta. Zanoncelli, quando allenavo il Pizzighettone, era l’allenatore della Berretti, poi si è trasferito in Australia. Dopo dieci anni all’estero, è tornato in Italia. L’esperienza maturata in altre realtà può esserci molto utile, come la sua conoscenza della lingua inglese, per i rapporti che arrivano da campionati stranieri”.
Come sua abitudine, Venturato non fa trapelare le sue idee sulla formazione. Potremmo ipotizzare che, per cercare di tornare a far punti al Mazza, dopo quattro sconfitte consecutive, si affidi a Pomini; Dickmann, Vicari, Caparadossi, Celia; Da Riva, Viviani, Mora; Seck, Colombo. Caserta, che non potrà contare su Improta, Elia, Viviani e Di Serio, oltre al bomber Lapadula che vuole la serie A, non dovrebbe apportare molte modifiche all’undici inizialmente schierato con il Monza. Tra i nuovi arrivati Fares e Forte, solo l’ex lagunare potrebbe vedersi assegnare una maglia da titolare. Il Benevento potrebbe quindi presentarsi al Mazza con Paleari; Letizia, Glick, Vogliacco, Masciangelo; Ionita, Calò, Acampora; Insigne, Forte, Brignola. Fischio di inizio alle 16.15 ai Niccolò Baroni della sezione di Firenze. Radiocronaca diretta su RadioInternational.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *