SPAL: verso l’Inter con l’interrogativo modulo

L’assenza di Lazzari condiziona le scelte tattiche

I giocatori della Spal proseguono gli allenamenti in vista della trasferta al Meazza dove, domenica alle 15.00, affronteranno l’Inter. Se si fa eccezione per Lazzari, che prosegue nel suo programma di recupero, che procede secondo quanto previsto dallo staff medico sanitario societario, gruppo in campo al completo. L’indisponibilità di Lazzari, abbinata a quella di Cionek squalificato, tiene sempre aperto l’interrogativo sul modulo. Il collaudato 3-5-2 con l’impiego di Dickmann a destra o difesa a quattro con il trequartista o centrocampo a quattro? Problemi pure in casa Inter, tra l’altro giovedì impegnata nell’andata degli ottavi di finale di Europa League sul campo dell’Heintacht Francoforte. Oltre Vecino squalificato, per il match con la Spal certamente Spalletti non potrà contare su Nainggolan. Da verificare le condizioni di Keita, ma ci potrebbe essere il ritorno di Icardi, nelle ultime ore riavvicinatosi alla società, situazione ancora comunque in fase evolutiva, per cui, visti i precedenti, tutto, in un senso o nell’altro, potrebbe portare a evoluzioni difficilmente prevedibili nei prossimi giorni, anche se il rientro dell’attaccante argentino appare più probabile per il confronto di ritorno di Coppa o per il derby. Nel frattempo va a rilento l’acquisto dei biglietti da parte dei tifosi spallini, nel settore loro riservato a San Siro ne sono stati venduti appena 327, 511 i tagliandi che sono stati staccati per Spal-Roma di sabato 16 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *