SPAL: Mattioli annuncia la conferma di Semplici

Il presidente ha sciolto anche gli ultimi dubbi sulla sesta stagione a Ferrara del tecnico fiorentino

In attesa del comunicato ufficiale per quanto riguarda il prolungamento dell’accordo con Leonardo Semplici Walter Mattioli ha sciolto ogni dubbio. Nel corso della cena di fine stagione del Centro di Coordinamento, il presidente ha infatti annunciato che la Spal sarà guidata dal tecnico che l’ha portata dalla serie C al massimo campionato ed ha contribuito alle due salvezze, pure nella stagione 2019/2020. Dopo il week-end, che in estate è sacro per gli addetti ai lavori del calcio, arriverà quindi la certificazione dell’atto ormai già depositato nei cassetti degli uffici di via Copparo. In questi giorni Semplici ha ovviamente affrontato con la società i programmi e con Vagnati ha iniziato anche a dare uno sguardo alle prospettive di mercato sia sul fronte arrivi che su quello partenze, ritrovandosi in sintonia con le strategie dirigenziali. Altrimenti non si sarebbe gettato nella sesta avventura in biancoazzurro. Probabilmente si partirà dalle uscite con la possibilità che si debbano individuare le alternative a Lazzari, Fares, Petagna per i quali in queste prime schermaglie del calciomercato paiono fioccare le offerte. C’è poi il discorso Bonifazi. La Spal lo riscatterà, ma l’ultima parola spetta al Torino, che sembra essere intenzionato ad esercitare il diritto di controriscatto, per poterne decidere il futuro, dopo l’Europeo Under 21 in cui è impegnato con Murgia destinato ad un altro anno ferrarese. Vegnono dati per partenti, oltre Simic, Regini, Fulignati e Viviano, che rientrano alle società di appartenenza per fine prestito, Costa, Dickmann, Schiattarella, Paloschi e Antenucci. Tutti giocatori per i quali non dovrebbero mancare gli estimatori, seppur in categorie inferiori. In particolare per il capitano potrebbe aprirsi una vera e propria asta. Alla Spal non dispiacerebbe trovare un accordo con l’Empoli, già in passato interessato ad Antenucci, perchè il suo trasferimento alla società di Corsi potrebbe aprire le porte ad uno scambio con Caputo, sul quale però vigilano anche altre compagini del massimo campionato, dopo le 16 reti messe a segno nella scorsa stagione. Il Direttore dovrà anche piazzare i giocatori che rientreranno dai prestiti come Salamon, Viviani, Everton Luiz, Cremonesi, Finotto, Della Giovanna, Vaisanen, Bellemo e Vitale. Si profila quindi un’estate con tante porte girevoli in casa Spal dove l’obiettivo è stato da tempo indicato: salvezza senza sofferenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *