Spari a Ferrara, 60enne ferito grave. Presunto aggressore fermato tra piacentino e cremonese – VIDEO

Spari in centro a Ferrara questa mattina poco dopo le 11: un dipendente di 60 anni dell’ufficio oggetti smarriti del Comune di Ferrara è rimasto ferito gravemente. Un ferrarese di 57 anni, braccato dalle forze dell’ordine per ore, sarebbe stato fermato attorno alle 18.30 mentre si trovava in auto tra Piacenza e Cremona e secondo gli inquirenti sarebbe lui il presunto aggressore. Secondo le prime informazioni, si tratterebbe di un collega del dipendente comunale ferito.

L’uomo sarebbe stato catturato dalle compagnie dei carabinieri di Piacenza e Fiorenzuola, mentre percorreva il ponte che collega Castelvetro Piacentino e Cremona.

La ricostruzione della mattinata a Ferrara. Sarebbero stati uditi tra i cinque e i sei colpi d’arma da fuoco esplosi vicino a piazzetta Schiatti, tra corso Porta Reno e via Boccaleone, davanti alla chiesa di San Paolo.

Ferito con due proiettili, uno alla gamba e uno all’addome, il 60enne è stato portato in ambulanza in condizioni gravissime all’ospedale di Cona, dove è stato sottoposto a intervento chirurgico. Diverbio che sarebbe avvenuta al culmine di un litigio tra i due.

A Roberto “va il mio pensiero” queste le parole del sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, che aggiunge: “Un ringraziamento a tutti gli agenti impegnati nel ritrovamento del fuggitivo”.

“Sono sconvolto per la vicenda di questa mattina” ha scritto su Facebook l’assessore della giunta comunale di Ferrara, Alessandro Balboni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.