Spazio Grisù: obiettivi e problemi di un progetto work in progress, che ha suscitato l’interesse del Paese

grisù

Nasce dalla joint venture fra Spazio Grisù, associazione culturale senza scopo di lucro e Provincia di Ferrara uno dei progetti più avveniristici e audaci apparso in questi ultimi mesi nel nostro Paese nell’ambito della creazione di nuove opportunità di sviluppo, lavoro e di una nuova qualità della vita.

Il progetto mette insieme tre obiettivi di fondo: favorire lo start up di giovanissime imprese creative, riqualificare un edificio pubblico dismesso e a rischio degrado, come è la ex caserma dei vigili del fuoco, promuovere arte, cultura design, all’insegna dell’ innovazione.

grisùUn progetto che ha avuto vasta eco nel Paese, perché percorre strade nuove, anche nella triangolazione fra Pubblica Amministrazione, e privati, da un lato nella forma dell’associazione, dall’altro attraverso studi professionali e imprese giovani in cercadi sviluppo e di mercato, che, in cambio dell’ospitalità nella struttura dell’ex caserma, si sono impegnate a riqualificare gli spazi vuoti già da dieci anni.

Un percorso coraggioso, come sempre sono le sperimentazione, ma è anche esposto ai rischi di chi si avvia per strade non ancora battute, bisognose di nuove normative. “Possiamo creare entusiasmi, dice Fabrizio Casetti, presidente dell’associazione, ma possiamo anche suscitare sospetti. In ogni caso il nostro è un work in progress in cui crediamo molto, che procede per tappe successive.”

Nell’intervista concessa giovedì 28 novembre a Telestense, l’annuncio di una prossima conferenza stampa , per mettere a fuoco difficoltà e traguardi, i numerosi impegni ingiro per l’Italia, dove Spazio Grisù è chiamato a raccontare questa sperimentazione, infine la conferma che i due passaggi fondamentali inerenti l’ex caserma, e cioè l’agibilità e la variazione di destinazione d’uso, sono stati compiuti.

L’ intervista integrale andrà in onda su TeleFerraralive giovedì alle ore 22

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *