SPORT: il Covid dilaga, ma non deve troppo preoccupare

Oltre alla Spal, moltissime le squadre con contagiati nel campionato di serie B di calcio e il virus attacca anche la Top Secret

Aumenta l’allarme contagi nel campionato di serie B di calcio. Ormai è ridotto all’osso il numero delle società che nell’ultimo periodo non hanno riscontrato elementi positivi al COVID, che ha colpito anche vari giocatori della Top Secret. E di oggi anche la comunicazione ufficiale di Frosinone e Ternana che fanno entrambe sapere di avere ben dieci componenti del gruppo squadra risultati non negativi nei test di questi giorni. Una situazione complessa che viene monitorata con grande attenzione. Al lavoro le Leghe Calcio, da quella di serie A a quella di Serie C, ma anche quelle degli altri sport e dalle Federazioni, visti i numerosissimi casi che si stanno riscontrando pure nel basket, nel volley e tra i praticanti tutte le discipline sportive. C’è chi prospetta l’adozione di provvedimenti che potrebbero prevedere riduzioni degli accessi per il pubblico, incontri a porte chiuse, o addirittura la sospensione dei campionati. Di certo si va verso l’obbligo di vaccinazione per tutti i tesserati. Eventuali provvedimenti saranno assunti di comune accordo con gli enti governativi preposti anche se ci si augura vengano evitate decisioni drastiche. Per la salute dei vaccinati , che sono la stragrande maggioranza della popolazione italiana, infatti ormai le ripercussioni destano solo una minima preoccupazione. Lo testimonia come anche nel gruppo Spal, numericamente colpito in modo pesante, la situazione stia volgendo verso la normalità, con l’attività che dovrebbe riprendere con regolarità nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *