Storione in tavola a Bondeno, il fascino del mito dalle perle nere torna in terra ferrarese

Storione in tavola a Bondeno, il fascino del mito dalle perle nere torna in terra ferrarese. A Burana, piccola frazione di Bondeno, sulle rive del Po Ferrarese, non c’è terremoto che tenga. E non c’è nulla, in effetti, che possa spegnere l’entusiasmo, la volontà e la passione di chi, chef per l’occasione, realizza da oltre trent’anni la Sagra dello Storione e del pesce di mare, un appuntamento che ricorre ogni anno dal 21 luglio a Ferragosto.

Sarà come rivivere i fasti di un banchetto da zarina assaggiando gioielli sorprendentemente made in Italy come lo sono lo storione e il pesce di mare. Signore del Po, lo storione è una meravigliosa creatura, dal fascino “mitologico” per la sua capacità di donare perle preziose e rare, quali sono le sue gustosissime uova. Può vivere anche sino a cento anni e pesare 400 chilogrammi, per una lunghezza di sei metri. Le sue tracce si perdono negli angoli più remoti dell’impero romano e nelle pieghe del tempo. All’epoca nuotava felicemente dall’Adriatico al Tirreno, finché l’uomo, cacciatore per indole, l’ha reso una specie rara, oggi protetta dalla convenzione di Washington. Pesce dalle straordinarie doti salutari, ha una carne particolarmente morbida, con il 18% di proteine e un basso contenuto di grassi.

A Burana lo storione si potrà gustare il 21-22 28-29 luglio e 4-5 11-12 e 15 agosto. Gli stand saranno aperti dalle 19 e a Ferragosto sarà possibile assaggiarlo anche pranzo. Per Info – 340/8505381

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *