Strage ad Ancona durante un concerto per uno spray urticante, episodi analoghi (ma senza vittime) si erano verificati anche in Emilia-Romagna

Strage nella notte in una discoteca di Corinaldo (An). Poco prima dell’inizio di un concerto del rapper Sfera Ebbasta, ignoti hanno spruzzato spray urticante tra la folla, creando il panico.

All’intero del locale erano presenti migliaia di giovanissimi, in alcuni casi accompagnati dai genitori, che immediatamente hanno tentato la fuga verso le vie d’uscita.

Nella calca hanno perso la vita sei persone (cinque minorenni e una madre), con numerosi feriti, alcuni dei quali in pericolo di vita.

Il drammatico episodio ha purtroppo diversi precedenti, che però non avevano provocato vittime in passato.

Una signora della provincia di Ferrara ha scritto alla redazione di Telestense, raccontando che “in primavera sono andata con mia figlia a Bologna ad un concerto di Sfera e anche in quell’occasione qualcuno ha spruzzato lo spray al peperoncino”.

Diversa tuttavia la gestione del locale che è riuscita ad intervenire immediatamente, lasciando uscire la folla senza provocare vittime e feriti. “A parte qualche fastidio agli occhi e alla gola – continua – non è successo nulla perchè tutte le uscite di sicurezza erano state utilizzate”.

Ripercorrendo la cronache locali della stampa online, si nota che episodi di spray urticante si sono verificati anche a Modena, Ravenna, in località del Veneto, della Toscana, quasi sempre duranti eventi del rapper milanese che, a detta sua e del suo staff, sarebbe causa di alcuni “hater” (nemici) che vanno ai suoi concerti per provocare disturbo tra i fan.

In attesa dell’esito delle indagini, l’Italia intera si è stretta attorno a questo grave lutto che ha strappato la vita a giovani vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *