Stretta sui vitalizi degli ex consiglieri regionali E-R

regioneL’assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ha approvato senza voti contrari il progetto di legge presentato dal Partito Democratico che ridimensiona i vitalizi per gli ex consiglieri regionali.

A favore hanno votato Pd, Sinistra Italiana e Movimento 5 Stelle mentre Lega Nord, Fratelli d’Italia, e Misto-Mdp si sono astenuti.

“Dopo aver eliminato, primi in Italia, i vitalizi ai consiglieri in carica e a quelli futuri – ha detto la relatrice, Manuela Rontini – vogliamo ora approvarne una revisione organica, riducendo la spesa pubblica con principi di equità e di solidarietà”. La nuova norma prevede l’innalzamento dell’età per il vitalizio (dagli attuali 60 all’età della ‘normale’ pensione di vecchiaia dei lavoratori dipendenti delle pubbliche amministrazioni), la non cumulabilità con istituti analoghi e una riduzione per la durata di un triennio, del 6% per la parte oltre 1.000 euro e fino a 1.500 euro, del 9% per la parte oltre 1.500 euro e fino a 3.500 euro, e del 12% per la parte oltre 3.500 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *