Studentessa scrive a sindaco Bondeno: “Basta abbandonare mascherine usate a terra”

«Ciao Simone Saletti, sono Sara, ti volevo chiedere se potevo fare dei cartelli con scritto: “Siete pregati di non buttare per terra le mascherine e le carte, la plastica, i fazzoletti e tutte le cartacce!”».

bondeno salettiComincia così la letterina che Sara Cattabriga, una bambina di nove anni studentessa della classe 3ˆD alle scuole elementari di Bondeno, ha voluto scrivere al sindaco perché aumenti la comunicazione in merito alla sensibilizzazione ambientale.

Il sindaco ha molto gradito lo spirito d’iniziativa di Sara, tant’è che ha deciso di invitarla a trascorrere una «mattinata di lavoro» in ufficio con lui: «Mi unisco all’importantissimo appello della nostra piccola studentessa – sono le parole di Saletti – e mi impegnerò, parlando direttamente con la dirigente scolastica, affinché aumenti la sensibilizzazione ambientale verso i nostri studenti, in modo che poi possano essere proprio loro ad “insegnare” a noi adulti. Spesso infatti – chiosa il sindaco – siamo proprio noi ad avere qualcosa da imparare dai bambini, e questo è uno degli esempi più belli». La lettera che Sara ha inviato è stata accompagnata dal disegno di un gatto, a testimonianza della sua grande passione verso gli animali e l’ambiente: «Da grande, poi, vorrei fare la veterinaria», ha concluso la bambina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *