Studenti e prof. in difesa del Parco urbano

Il Parco urbano venduto simbolicamente pezzo per pezzo ai ferraresi. Si tratta di una provocazione messa in atto dal “Parco a pezzi”, il comitato formato poco tempo fa da studenti e da alcuni professori dell’Ateneo estense, sostenuti da alcune associazioni.

Obiettivo sensibilizzare i ferraresi sul rischio cementificazione del Parco urbano Bassani. Al momento non c’è nessun progetto concreto.

Secondo il comitato però, il Comune di Ferrara sarebbe favorevole alla vendita del suolo pubblico all’interno del parco urbano. Per il comitato il rischio è di vedere costruito fra cinque anni un “ecomostro” di cemento e vetro, e per questo “Parco a pezzi” ha organizzato degli incontri d’approfondimento per interrogare gli assessori del Comune sul futuro del parco Bassani.

Intanto qualche mese fa l’associazione culturale “Italia Nostra” riuscì a fermare un progetto di realizzazione di decine di pannelli solari sul suolo del Parco urbano.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120309_02.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *