Suor Eugenia Bonetti: missionaria della dignità – INTERVISTA

Si chiama Eugenia Bonetti, è una suora nota a livello internazionale per avere organizzato una rete di religiose, che lottano nel mondo per restituire dignità alle donne della tratta, le schiave del nostro tempo.

Dalia Bighinati l’ha incontrata per noi in una delle comunità delle Suore missionarie della Consolata.

Il 18 ottobre è stata la giornata europea contro la tratta di esseri umani. «La tratta è una grave violazione dei diritti umani. Tra le finalità che alimentano questo mercato criminale, lo sfruttamento sessuale occupa il primo posto, con quasi il 77% d’incidenza in ambito femminile.

Anche l’Italia non è esente: i dati parlano di oltre 2mila vittime di tratta e sfruttamento nel nostro Paese. Un fenomeno che alimenta uno dei business più redditizi e crudeli di organizzazioni criminali di diversa nazionalità e  che non si è fermato neppure con la pandemia di Covid-19. Contro lo sfruttamento delle persone, ridotte a merce, si batte da decenni Suor Eugenia Bonetti, suora missionaria della Consolata, che dopo avere vissuto 24 anni in Kenia, è stata chiamata in Italia, a prendersi cura di tante donne africane vittime della tratta e più in generale della violenza.

Suor Eugenia ha contribuito a fondare , nel dicembre 2012, l’associazione: “Slaves no More onlus” (Mai più schiave) che ha tra i suoi scopi prioritari la formazione, l’informazione e la prevenzione, la liberazione e la promozione della donna emarginata e vittima di situazioni che la privano della sua dignità e diritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *