Superstrada: chiusa da Cona

 

superstrada cantieri-1Il prossimo sarà un inizio di settimana di fuoco sulla superstrada, perché se non finiranno in tempo i lavori nella carreggiata in direzione mare, il rischio è che l’arteria sia chiusa in entrambi i sensi, da Cona a Ferrara. Insomma potrebbero ripetersi i disagi e le code chilometriche dei scorsi giorni in via Ravenna.

Superstrada al centro dei lavori di asfaltatura che potrebbero mandare in tilt il traffico in entrata e uscita dalla città e per chi vorrà raggiungere l’ospedale di Cona. Da lunedì infatti il tratto della super tra lo svincolo di Cona e la via Ravenna sarà chiuso per lavori.  Le asfaltature dovrebbero durare fino a mercoledì, e si potrebbe assistere ai disagi alla viabilità che abbiamo registrato in via Comacchio a inizio ottobre. Ma se a questa chiusura si aggiunge quella già in atto da giorni tra Ferrara e Cona nella carreggiata in direzione mare, allora il traffico potrebbe andare in tilt.

Secondo l’Anas che sta procedendo con i lavori, il cantiere e quindi la chiusura in direzione Porto Garibaldi dovrebbe durare fino a superstrada cantierisabato sera, e quindi sembra scongiurato il pericolo di avere la superstrada chiusa in entrambi i lati tra gli svincoli di Ferrara e Cona. A causa di questo intervento, negli ultimi giorni, la via Ravenna e il traffico in entrata in città ha subito pesanti disagi. La segnaletica delle deviazioni, inizialmente, non ha aiutato gli automobilisti: nelle ultime ore invece sono state apportate delle modifiche ai cartelli che avvertono della chiusura anticipatamente.

Così gli autisti che vogliono imboccare la superstrada ora possono scegliere strade alternative e non creare ingorghi con code chilometriche. Da lunedì poi, sempre a causa delle asfaltature, sarà chiusa la carreggiata in direzione mare della superstrada nel tratto tra Rovereto e Ostellato. Mentre da martedì chiusa la super, sempre in direzione mare, tra Corte Centrale e Comacchio. Insomma, la prossima settimana, per chi vorrà percorrere la superstrada per raggiungere i lidi o la Romea sarà un percorso a ostacoli.

Ma i lavori si sono resi necessari visto lo stato, in alcuni casi disastroso, dell’asfalto. E il manto stradale, questa volta della statale 16-via Ravenna, è al centro dell’interrogazione a firma dei consiglieri regionali del Partito Democratico, Montanari, Fiammenghi e Mazzotti.

“La messa in sicurezza della SS 16 Adriatica non è più rinviabile da parte di ANAS” scrivono i consiglieri, che chiedono che si sani il più presto possibile una condizione del manto ritenuto da loro inadeguato. In gioco, dicono, c’è la sicurezza degli automobilisti.

 %CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.