Ecco il “che fare?” di Tagliani: ripartire dalla gente

Maggiore sicurezza economica e maggiore sicurezza rispetto all’immigrazione: sono questi, scrive il sindaco Tagliani in una nota diffusa alle redazioni, i due temi che gli italiani hanno dimostrato di avere più a cuore, ed è su questo terreno che il PD ha pagato maggiormente in termini di consenso elettorale.

Ora il PD deve ripartire, spiega Tagliani, attraverso il confronto diretto con i cittadini, “coinvolgendo l’opinione pubblica in contenuti veri e progetti” che guardino al futuro. Al proprio partito, Tagliani chiede anche di essere meno litigioso: “ognuno deve fare un passo indietro – scrive – per mettere chiaramente al primo posto l’interesse della città”.

Ferrara ha subito in modo traumatico il crack Carife, ed ha bisogno di affrontare con risolutezza il problema della sicurezza soprattutto in alcune zone della città. E’ necessario un cambiamento, “che tuttavia non potrà prescindere – scrive ancora Tagliani – da un’alleanza, un ascolto, e una comprensione più ampia, nella politica come nella società. Queste elezioni hanno avuto davvero il merito di risvegliare le nostre attenzioni, così come tutte le altre forze positive che ci sono in questa città e nel nostro territorio”.

Il percorso di rinnovamento, prosegue Tagliani, non deve tuttavia prescindere da alcuni punti di forza che il sindaco rivendica: un sistema sociale che assiste gli anziani e non lascia indietro nessuno, un sistema educativo tra i migliori in Italia, un ospedale all’avanguardia, una città sempre più bella e ricercata dai turisti. Resta il fatto, conclude, che la lista degli errori e delle cose ancora da fare è ancora lunga e non si può perdere altro tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *