Tar – Vongole di Goro

Nessuna irregolarità nell’assegnazione dei lavori in corso nella Sacca di Goro. A sostenerlo è il Tar che ha rigettato la richiesta di sospensiva, dopo il ricorso presentato da una ditta di Porto Viro che era arrivata seconda nella graduatoria stilata in seguito ad un bando di gara emesso dalla Provincia. I giudici amministrativi di Bologna hanno ritenuto, dunque, che la ripartizione del punteggio appaia conferme alle previsioni dello stesso bando. Potrà così continuare ad operare regolarmente la ditta vincitrice, ovvero la Ing. Sarti Giuseppe & C. Impresa Costruzioni Spa di Poggio Renatico, la quale sta eseguendo lavori per asportare i sedimenti che si accumulano periodicamente all’ingresso della bocca secondaria della Sacca, alternando l’equilibrio idrodinamico del sistema ed il ricambio d’acqua.

Un’operazione del costo complessivo di 1,5 milioni di euro, interamente finanziato dai pescatori, la cui conclusione è prevista per la fine del 2012.

Soddisfazione da parte della Provincia per il riconoscimento di trasparenza e correttezza in tema di appalti.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=7c09692a-99c2-4665-af05-cfd81e0d4e72&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *