Tavolazzi chiede le dimissioni del sindaco Tagliani

09 tavolazzi contro m5s

“Il sondaggio telefonico commissionato da Tagliani per accertare l’opinione della popolazione in merito al progetto della centrale finto-geotermica di via Conchetta e di raddoppio del teleriscaldamento, è la classica goccia che fa traboccare il vaso”.

Sono le parole di Valentino Tavolazzi, consigliere comunale Ppf, inviate oggi tramite comunicato stampa a tutte le redazioni e che, riguardo al caso sulla geotermia, aggiunge: “Su mia diretta sollecitazione egli aveva promesso, in chiesa a Malborghetto alla presenza di 500 cittadini, una vera consultazione popolare. Ora esce con la furbata del sondaggio telefonico, commissionato senza concordare, con i cittadini interessati, tipo e dimensione del campione, domande, premesse alle domande, modalità di controllo della conduzione del sondaggio e delle risposte ricevute. Nessuno crede al risultato di quel sondaggio e ci piacerebbe sapere se lo abbiamo pagato noi (Comune) o Hera, che alla fine sarebbe la stessa cosa”.

“Con questa mossa Tagliani e il PD pensano di aver finito il lavoro, svendendo definitivamente la città a Hera. Non si sa mai che Ferrara cambi sindaco fra tre mesi”.

Tavolazzi conclude che l’attuale sindaco farebbe bene a chiedere scusa ai ferraresi, a dimettersi immediatamente e a ritirarsi dalla competizione elettorale, consentendo al suo partito di candidare qualcuno più degno della fiducia dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *