TCHOUKBALL: domenica al Bonati il via al ritorno

Paolo DolzaniDomenica 26 gennaio inizia il Girone di ritorno della Serie A di Tchoukball: nella palestra del Bonati il Ferrara Tchoukball, insieme a Lendinara, ospita le due squadre di Rovello Porro (CO). IL programma prevede, a fine giornata, la sfida fra le prime due squadre in classifica.

Alle 10.30 i nostri Los Cornetteros incontreranno la seconda squadra di Rovello (i Seran) penultimi in classifica con due punti all’attivo.
Alle 11.40 seguirà Lendinara Celtics – Rovello Sgavisc: la prima partita per gli imbattuti leader della classifica nazionale. I ragazzi di Lendinara vorranno dimostrare di saper giocare meglio rispetto alle ultime uscite proprio sul campo del Bonati; gli Sgavisc, dal canto loro, dovranno confermare che questo è l’anno buono per conquistare lo scudetto che inseguono dal 2012.
Dopo la pausa, alle 13, 45 Lendinara Celtics e Rovello Seran daranno vita ad un match indubbiamente interessante: i veneti alla ricerca di punti per avvicinarsi ai play off scudetto, i lombardi per allontanarsi dal penultimo posto che obbliga all’insidioso spareggio con la seconda classificata in serie B.
A chiudere la giornata, alle 15.00, i riflettori saranno puntati sui Rovello Sgavisc, imbattuti in testa al Campionato e sui i Los Cornetteros Ferrara Tchoukball, attualmente secondi e sconfitti all’andata per soli due punti.
I “cornetti” hanno mostrato segnali incoraggianti di miglioramento, anche se non sembrano ancora in grado di esprimere al 100% il potenziale che tutti riconoscono loro (a partire dai selezionatori della nazionale maschile che ne hanno convocati ben 6 al primo raduno in vista degli Europei di agosto). Diverso il discorso per Rovello Sgavisc che fa dell’esperienza di giocatori fra i fondatori del Tchoukball italiano la propria forza: ad alcuni di questi manca solo lo scudetto per coronare una carriera formidabile.
Il passaparola è già iniziato e anche i tanti ragazzi che in questi giorni sperimentano il Tchoukball per la prima volta nelle scuole superiori (in particolare il Bachelet) non mancheranno di riempire gli spalti per seguire una partita dall’alto tasso di spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *