TCHOUKBALL: Italia doppio argento ai Mondiali

Con nove giocatori ferraresi in campo

Le sei ore di differenza di fuso orario fra Malesia ed Italia hanno costretto i numerosi appassionati di Tchoukball della nostra città a seguire le partite delle nazionali italiani ai Mondiali nel cuore della notte o alle prime luci del giorno nel periodo dall’8 all’11 agosto.
Le dirette sul canale You Tube dedicato all’evento ha permesso di rimanere costantemente aggiornati seguendo le partite dal vivo.
Il cammino delle fasi di qualificazione ha visto la nazionale femminile partire col piede giusto battendo in sequenza la Gran Bretagna e la temibilissima formazione di Singapore (vicecampione del mondo in carica). Le altre partite ( con Pakistan, Uruguay, Argentina e Malesia) sono state superate agevolmente portando alla semifinale con la Svizzera in una riproposizione della finale europea del 2018. Anche in questa occasione le azzurre hanno dimostrato di avere qualcosa in più delle elvetiche conquistando il diritto alla finale per il titolo. Il Tchoukball mondiale è dominato dal movimento di Taiwan dove questo sport è trattato a tutti gli effetti a livello semiprofessionistico. la finale tra Taiwan ed Italia femminile aveva un esito scontato secondo i pronostici: merito della azzurre esser rimaste sempre in partita dimostrando che il divario c’è ma col passare del tempo si sta riducendo grazie al prezioso lavoro del movimento italiano. Il risultato finale di 52 a 35 rende onore alle nostre ragazze, seconde ai Mondiali ma, di fatto prime nel mondo “normale” dove il Tchoukball si pratica ma non è di fatto una sorta di professione.

Stesso ragionamento vale per la nazionale maschile. Un percorso di tutte vittorie nella fase di qualificazione (con Germania, Brasile, Filippine, Gran Bretagna) ha portato alla semifinale con Singapore dal pronostico quanto mai incerto in cui l’Italia si è imposta al fotofinish col punteggio di 55 a 53.
La finale con Taiwan si è conclusa col punteggio di 79 a 65 a favore degli asiatici, dimezzando il distacco registrato nell’ultima competizione ufficiale.
Segnali di crescita, quindi, in una scalata ad una vetta che rimane saldamente in mano alle squadre Taiwanesi campioni del mondo sia nel torneo maschile sia in quello femminile.
Grandi soddisfazioni e contributi importanti da parte dei ferraresi inseriti nelle nazionali: Chiara Checchi, Irene Fergnani, Silvia Mantovani, Sara Montanari nella squadra femminile: Andrea Gumina, Antonio Notarangelo, Emiliano Biavati, Andrea Bonora e Francesco Contenti fra i maschi.
Prossimo appuntamento per tutti sabato 7 settembre dalle 9 alle 18 nel Parco dell’Amicizia di viale Krasnodar per il tradizionale torneo sull’erba che aprirà la nuova stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *