Teatro Comunale: al via dal 18 gennaio il progetto “Prima della Prima in TV”

Gli studenti del Liceo Carducci protagonisti del nuovo progetto televisivo del Teatro Abbado per diffondere e raccontare gli spettacoli di opera e balletto in cartellone nella stagione 2022. Si parte con ‘L’Orfeo’ di Monteverdi, il 22 e 23 gennaio al Comunale. La prima puntata sarà trasmessa il 18 gennaio alle 20,00 su Telestense.

I giovani ferraresi raccontano i principali titoli dell’opera lirica e della danza, mettendosi in gioco davanti alle cineprese. Tra domande e curiosità, in più appuntamenti televisivi, faranno conoscere al pubblico tutto quello che c’è da sapere sui principali appuntamenti in cartellone al Comunale.

In continuità con la vocazione propria del Teatro Comunale di Ferrara “Claudio Abbado” di diffondere il patrimonio della musica, della prosa e della danza fra gli studenti delle scuole ferraresi, quest’anno alle classiche attività di partecipazione degli studenti alla vita e all’offerta artistica si aggiunge un nuovo progetto, che si tradurrà in un programma televisivo dal titolo “Prima della Prima in TV”.
Il programma seguirà alcuni degli spettacoli della stagione 2022 di opere e di balletto del teatro e avrà come ospiti e protagonisti gli studenti e i docenti delle classi del Progetto di Musica & Spettacolo del Liceo delle Scienze umane Giosuè Carducci di Ferrara.

Il programma, ideato da Marcello Corvino, direttore artistico del Teatro Comunale di Ferrara, nasce da una partnership fra il teatro e il liceo statale Carducci ed è realizzato come laboratorio didattico, condotto all’interno del Ridotto del Teatro Comunale con la consulenza editoriale e tecnica di Telestense.

Educazione teatrale e promozione del teatro in musica sono le motivazioni culturali alla base del programma, che andrà alla scoperta, attraverso l’incontro fra teatro e studenti, dei principali elementi che compongono la messa in scena di un’opera lirica o di un balletto.

Prima della Prima in TV sarà in onda su Telestense da martedì 18 gennaio. La prima puntata del nuovo programma coinvolge gli studenti della 5^G del Carducci ed è dedicata a L’Orfeo di Claudio Monteverdi, in cartellone il 22 e 23 gennaio al Teatro Comunale di Ferrara.

“Dopo aver fatto il giro del mondo con il Farnace, segnando la storia con la rappresentazione di Vivaldi a Ferrara dopo quasi 300 anni, il Comunale moltiplica ulteriormente le iniziative, sviluppando collaborazioni, arrivando direttamente nelle case e coinvolgendo, ancora una volta, i giovani – sottolinea l’assessore alla Cultura Marco Gulinelli -.

Con questo nuovo progetto il Teatro consolida ulteriormente la sua linea di indirizzo: aprirsi alla città, parlare ai ragazzi, farsi conoscere come il cuore di una programmazione culturale di straordinaria ricchezza. Sempre con un approccio orientato al gioco di squadra e ad allargare le prospettive e le possibilità da offrire al pubblico”.

“Ho sostenuto con grande piacere questo progetto che speriamo segni l’inizio di una duratura collaborazione – sottolinea Lia Bazzanini, dirigente scolastica del Liceo Carducci -. È una grande opportunità per incoraggiare i ragazzi ad accostarsi al teatro e a linguaggi molto complessi quali quelli della lirica e della danza.

Lavorare in questa situazione è stato per tutti una vera sfida, che abbiamo affrontato con entusiasmo, per il suo valore formativo. Il progetto consente alle nostre studentesse e ai nostri studenti di fare un’esperienza concreta e altamente significativa”. “È un’esperienza che andava fatta – spiega il direttore artistico Marcello Corvino -. Vedere e sentire dei ragazzi così giovani entrare in contatto con il teatro è un’esperienza straordinaria e gioiosa. È la cultura che si tramanda”.

Prima della Prima in TV sarà in onda su Telestense martedì 18 gennaio alle ore 20 e in replica alle 23,30, mercoledì 19 alle 9,30 e 22,20, giovedí 20 alle ore 15, venerdì 21 alle ore 8 e 22,30. Su Telesanterno martedì 18 alle ore 21, mercoledì 19 alle ore 9,30, 18,30 e 23,30, giovedì 20 alle ore 12,30 18 e 20, venerdì 21 alle ore 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *