Teatro Ragazzi torna in presenza: al via da domenica 7 novembre la rassegna dedicata a bambini e famiglie.

Teatro Ragazzi, i più giovani tornano a teatro dopo il lockdown. Prende il via domenica 7 novembre – di nuovo in presenza – la rassegna dedicata ai ragazzi e alle loro famiglie con undici spettacoli dedicati alle scuole. Di questi, quattro sono i titoli della nuova stagione di Teatro Ragazzi aperti anche alle famiglie. Quattro storie che porteranno per mano i bambini e i loro genitori in un viaggio tra favole e racconti popolati di animali fantastici e di personaggi umani, e che faranno riflettere il giovane pubblico sul valore dei legami.

“Siamo felici di poter ripartire in presenza anche con la stagione dedicata al giovane pubblico – dice il direttore artistico Marcello Corvino – Il Teatro di Ferrara vuole essere il luogo di crescita e scoperta anche per bambini e ragazzi, con attività e momenti a loro dedicati, tra teatro, musica e condivisione per aiutare i più piccoli a esprimersi e ad appassionarsi all’arte e alla cultura, insieme”.

Si inizia con la Piccola Compagnia dell’Airone, in scena con ‘Un concerto di storie’, domenica 7 novembre alle ore 15,30 al Ridotto del Teatro Comunale, con Teresa Fregola e con il M° Denis Biancucci. Attingendo a piene mani dalla narrativa per ragazzi, ma non solo, l’invito è all’ascolto di storie in prosa e in versi, all’ascolto di musiche, e a cogliere la loro reciproca contaminazione. In una magica commistione tra musica e parole, il pubblico verrà trasportato in una dimensione in cui il suono farà da padrone. Le parole si lasceranno rivestire di note e suoni. Lo spettacolo si rivolge a bambini dai 4 agli 8 anni. Ingresso 5 euro per i bambini, 7 euro per gli adulti. Biglietti in vendita sul sito wwww.teatrocomunaleferrara.it e su www.vivaticket.com.

Il 4 dicembre ore 16,30 e 20,30 al Teatro Comunale arriva Il Gruffalò proposto dalla Fondazione Aida, commedia musicale con chiavi di lettura per vivere nella società attraverso la favola. Regia e adattamento italiano di Pino Costalunga e Manuel Renga. Lo spettacolo è pensato per bambini dai 6 ai 10 anni (6 euro per i bambini, 8 per gli adulti). Il 5 dicembre alle 15,30 al Ridotto c’è Una notte a dicembre. La storia traccia un percorso introspettivo che lascia comprendere il legame interiore tra fratelli, offrendo anche molti spunti di riflessione. Pensato per bambini dai 6 ai 12 anni, l’ingresso è di 5 euro per i bambini e 7 per gli adulti. Chiude Teatro Ragazzi il 10 aprile alle 15,30 Nel bosco addormentato della Bottega degli Apocrifi, con un racconto legato potere dei sogni che si avverano per la regia di Cosimo Severo. Spettacolo per bambini dai 6 ai 10 anni (ingresso 6 euro per i bambini e 8 per gli adulti).

Il Teatro Ragazzi è tra le rassegne che hanno caratterizzato la storia del Teatro Comunale di Ferrara, entrando nel tessuto sociale della città. Attiva da decenni, per convenzione la rassegna diviene parte della programmazione ferrarese dal 1978. A dare struttura agli interventi per i più piccoli nelle scuole e a teatro fu Paolo Natali, musicologo e operatore teatrale che negli anni ’70 e ’80 diede un apporto rilevante al dibattito nazionale sulle politiche culturali e sull’educazione musicale nelle scuole, e che dal 1980 fu anche vicedirettore del Comunale.

(Ph. Marco caselli Nirmal)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *