Tennis: Martinelli campionessa d’italia

Lo scudetto Under 14 sul petto dell’atleta che si allena al Cus, finalista in doppio

Giulia Martinelli è diventata Campionessa italiana Under 14 di tennis.
Strepitosa affermazione della ferrarese ai campionati nazionali giocati presso il Circolo tennis Palermo, dove Giulia ha dominato dal primo turno sino alla finale, riuscendo nell’impresa di non perdere neppure un set.
Accreditata della testa di serie numero due, ha sconfitto all’esordio la Abrami 61/61, al secondo turno la Gottardi 63/60 ed al terzo 63/63 la campionessa umbra Giovagnoli.
Il capolavoro tennistico è stato compiuto dai quarti, dove Giulia ha alzato il suo livello di gioco, così da portarla a vincere agevolmente sulla quotata siciliana Cambria per 62/61, ed in semifinale contro la palermitana e giocatrice di casa Virginia Ferrara, ex campionessa italiana under 12 e 13, per 61/62.
L’atto finale contro la toscana Anna Paradisi, ha visto Giulia vincere 61/63 e portare lo scudetto nella città estense, mancante dai tempi dell’altra Giulia, la Casoni diventata poi numero ottanta nelle graduatorie mondiali.
Ad accompagnarla in questo trionfale cammino nel “Regno della Trinacria” la mamma Maestra Sandra Raiteri, che emozionata ha raccontato di una Giulia davvero in forma, che ha concesso pochissimo alle avversarie utilizzando tutte le armi in suo possesso, dai due importanti fondamentali a rimbalzo, alla capacità di lettura delle situazioni di gioco, a variazioni di ritmo uniche per una quattordicenne e ad una forza mentale eccellente.
Ha ribadito come abbia dell’incredibile questo risultato dopo una prima parte dell’anno passata più in fisioterapia per i problemi alle ginocchia che sul rettangolo di gioco.
Ad osservare tutto il torneo le ex pro Garbin e Knapp con diversi tecnici di stampo nazionale che,  oltre a confermare il Tennis positivo espresso da Giulia, hanno parlato di ampi margini di miglioramento in futuro.
Grande la soddisfazione in tutta Ferrara, soprattutto da chi l’ha alimentata e supportata tennisticamente negli anni.
Nando De Luca, Maestro de CUS e responsabile giovanile dell’intera provincia, spiega come Giulia sia riuscita in questo che lui definisce piccolo miracolo sportivo.
Grande merito va dato a mamma Sandra, capace di indirizzarla tecnicamente nei primi importantissimi anni di apprendimento, di essere sempre presente ad ogni allenamento e di seguirla nelle trasferte, a volte lontanissime, dei tornei in giro per l’Europa.
Personalmente alcuni anni fa ho creduto nel progetto Giulia, ed ho appoggiato Sandra, mettendo a disposizione la mia figura ed una logistica che potesse permettere di accontentarla negli allenamenti.
Così si è creata una squadra che potesse seguire Giulia e l’altro promettente giovane tennista ferrarese, Carlo Alberto Caniato.
Nelle tantissime difficoltà che esistono per portare avanti un discorso così complesso, il CUS e gli atleti/sparring presenti sono diventati i suoi compagni in questa incredibile avventura.
Da ricordare negli anni per la parte atletica i Prof. Davide Ghidoni e Maurizio Gardenghi, ed i Tecnici della nazionale, tra i quali emerge Omar Urbinati che ne ha accelerato la sua crescita, cogliendone alcune fondamentali sfumature.
SCHEDA PERSONALE GIULIA MARTINELLI:
Nata a Ferrara il 17/04/2004, tesserata al TC Bologna, allenata presso il CUS Ferrara ed il Circolo tennis Ferrara, classificata 2.6.
Figlia della Maestra di tennis Alessandra Raiteri e dell’ex calciatore Gino Martinelli, andrà ad allenarsi e studiare al Centro Tecnico di Formia, sotto la guida di Vittorio Magnelli, che fine anni 90 seguì Pennetta, Schiavone e Vinci, e della ex 22 al mondo Tatiana Garbin.
Selezionata all’Accademia Italia per via dei risultati ottenuti negli anni, semifinale italiani Under 12, finalista Under 13, ed ultimi i successi al Nex gen di Milano, i piazzamenti incredibili ai Tennis Europe di Correggio, Messina e le tappe estere di Germania, Olanda e Repubblica Ceca.
Ha vestito la maglia azzurra in tutte le rappresentative giovanili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *