TENNIS TAVOLO FERRARA FA POKER

Nella quinta giornata dei campionati a squadre

Poker del Tennistavolo Ferrara nella quinta giornata dei campionati a squadre. Delle sei formazioniscese in campo, quattro hanno conquistato il successo e tre di esse (quella di C1, quella di D1 e unadelle due impegnate in D2) hanno mantenuto l’imbattibilità e la testa della classifica.Niente da fare per il primo team societario, che in B2 è stato battuto seccamente (5-1) sui tavolidella capolista Audax Poviglio. Il punto della bandiera è stato conquistato da un positivo D’Amoresul più quotato Pessina, ma la gara, come da pronostico, non è mai stata realmente in discussione e gli estensi, di conseguenza, restano penultimi in classifica, in attesa di due partite fondamentali per la salvezza, la prima a Trento e la seconda in casa con Verona.
In C1, per contro, continua inarrestabile la marcia della formazione “B”, che sempre a Poviglio, contro il secondo team locale, ha vinto per 5-1 cogliendo l’ennesima perla stagionale. Due punti a testa per capitan Curarati, ancora imbattuto e primo giocatore per rendimento del girone, e per Sani, storicamente in campo – e a segno – nonostante alcuni problemi fisici. La quinta affermazione di giornata porta la firma di Gallerani, il tutto in attesa del big-match di sabato a Carpi, che varrà il primato in solitudine e una prima fetta di promozione.
Tennistavolo Ferrara a bersaglio anche in C2, con il successo casalingo (5-2) sull’Acli Lugo. Una vittoria preziosissima in chiave salvezza, resa possibile dalla seconda tripletta consecutiva di Antonucci e dai due punti di un ottimo Mugellini. Il team, al momento, è brillante terzo in classifica.
In D1 la squadra “D” societaria è ora prima da sola, dopo il 5-3 interno sulla Villa d’oro Modena e la contemporanea sconfitta del Rimini: ancora sugli scudi un superlativo Pietro Andreoli (classe 2011 e già dieci vittorie su dieci in campionato, tre delle quali sabato) e il papà Alessandro (due punti), a sua volta fin qui sempre a segno.
In D2, infine, una vittoria netta e una sconfitta di misura per il Tennistavolo Ferrara: bene la squadra “E”, sempre prima nel suo girone dopo il 5-1 casalingo rifilato alla Dynamis Manzolino (due punti a testa per Scalorbi e Davi, uno per Bonora); battuta con non pochi rimpianti, per contro, la formazione “F”, che ha ceduto dopo quasi quattro ore (5-4) a Castelmaggiore contro la Maior 2 (due successi per Lombardi, uno a testa per Giuliani e Tumiati).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *