TENNISTAVOLO FERRARA: C/1 inarrestabile

La prima squadra si impone 5 a 0 sul campo del Fiumicello e consolida il secondo posto

Ancora a segno, il Tennistavolo Ferrara, in serie C1. La prima squadra societaria ha espugnato senza problemi (5-0) il campo del Fiumicello, concedendo agli udinesi due set in tutto. Doppiette per Curarati e per Sani (che si è preso la rivincita sull’ostico Bernardini, cui aveva ceduto nel match di andata), mentre Gallerani ha completato l’opera siglando il quinto punto. La squadra estense è nuovamente seconda in solitudine, a quattro punti dall’imprendibile Treviso e con due lunghezze di vantaggio sul Latisana.
Vento in poppa anche in C2, dove la formazione “B”, battendo in casa la Maior 1 Tecnocart Castelmaggiore per 5-3, ha praticamente ipotecato la seconda piazza finale (+4 sulle terze), utile per l’accesso ai play-off promozione. Il successo, settimo consecutivo, è giunto per mano del solito Buzzone (sesta tripletta stagionale e imbattibilità mantenuta) e con l’apporto decisivo di Antonucci, battuto di un soffio dal numero uno bolognese Onofri ma a segno nettamente su Diani e Maida.
In D1 il Tennistavolo Ferrara “C” ha espugnato per 5-3 il campo della Fortitudo 3 in un match molto importante ai fini della lotta salvezza. A Bologna è stata fondamentale la rapida tripletta di Caravita (11 vittorie su 11 fin qui), che ha confermato la sua superiorità in categoria; di assoluto peso specifico, però, anche i due punti di Lombardi, a segno in cinque set sugli ostici Castaldini e Cerretti. La squadra estense è ancora penultima, ma l’impressione è che presto, complice il rientro di Silvia Traversi, la tranquillità non sarà più un miraggio.
Niente da fare, invece, in D2, dove la formazione “D”, nonostante l’innesto di Andreoli (tre punti) non è riuscita a espugnare il campo del Renogalliera San Venanzio, che si è imposto per 5-3. Non era questa, comunque, la gara da vincere per la salvezza. In D3, infine, il Tennistavolo Ferrara “E” è stato battuto in casa per 0-5 dalla Maior 6 Castelmaggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *