TENNISTAVOLO FERRARA: impresa a Bologna

La squadra di C1 si impone, 5 a 2, in casa della Fortitudo

Bellissimo risultato del Tennistavolo Ferrara, che in serie C1 vince una delicata partita sul campo della Fortitudo Bologna (5-2) mantenendo l’imbattibilità stagionale e facendo un altro passo verso la promozione in B2. Grande protagonista di giornata è stato il capitano Sergio Curarati, autore di tre punti contro i forti Andalò (3-1), Azzaroni (3-2) e Baroncelli (3-0), ma fondamentali sono state anche le vittorie di Sani (su Andalò) e Buzzone (su Baroncelli). I tre atleti estensi, a conferma della forza e della compattezza del team, nella classifica di rendimento individuale del girone sono tutti nelle prime cinque posizioni.
A segno anche la squadra “B”, che in C2, dopo nove turni di campionato, continua a dominare sulla spinta di nove successi in altrettante gare. Nonostante l’assenza di Gallerani i ferraresi hanno superato in casa per 5-0 anche l’Arsenal Cadelbosco La Perla: due su due per Antonucci (otto vittorie negli ultimi dieci incontri) e doppietta anche per il sempre efficace Caravita, mentre Mari ha festeggiato il suo rientro in campo con una splendida vittoria in cinque set sul più quotato Puglisi.
Sempre in C2, niente da fare per la formazione “C” societaria, che ha perso a domicilio l’importante scontro diretto con la Fortitudo Bologna 2 (punteggio di 1-5) rimettendo in discussione la tranquillità in classifica. Il punto della bandiera è stato siglato da Franceschini su Sarti e ora, in chiave salvezza, bisognerà fare attenzione.
In D2 il Tennistavolo Ferrara “D” ha espugnato Reno Centese vincendo il derby provinciale per 5-2 con un’altra tripletta di Silvia Traversi (che ha battuto Musacchia, Diaco e Simonati, autore, quest’ultimo, dei due successi dei padroni di casa). Gli altri due punti estensi sono giunti per mano di Lombardi e Malagù.
In serie D3, infine, un successo e una sconfitta per i colori estensi. A segno la squadra “F” (5-2 casalingo nel non semplice confronto con Sermide: tre punti di Sfrisi, uno di Bonora e uno di Polloni), con annesso primo posto in condivisione con la Zinella San Lazzaro; battuta, invece, la formazione “E” (2-5 interno con il Nettuno: una vittoria a testa per Biasini e Gessi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *