TENNISTAVOLO FERRARA: l’A2 Veterani ipoteca la salvezza a Cascina

E il giovanissimo Andreoli si mette in mostra a Terni

Il Tennistavolo Ferrara pone una seria ipoteca sulla salvezza diretta nel campionato di serie A2 veterani. Nel primo concentramento di gare, disputato domenica a Cascina, gli estensi, scesi in Toscana con Sergio Curarati e Luca Antonucci, hanno ceduto come da pronostico alla corazzata Alfieri di Romagna (1-3) ma hanno conquistato, per contro, una vittoria probabilmente inaspettata sui forti romani del King Pong (3-1); un successo, questo, che in attesa della seconda tornata di partite sembra quantomeno allontanare l’insidia dei play-out per la permanenza in categoria.
Contro i capitolini, il Tennistavolo Ferrara ha messo in evidenza un grande Curarati, capace di battere in tre set l’ex terza categoria De Nigris e, soprattutto, di superare in cinque tiratissime frazioni il quotato e ostico Bianchi, attualmente numero 163 italiano. Il terzo punto è venuto dal doppio Curarati-Antonucci (3-0 a Bianchi-De Nigris), che ha confermato di essere fra i migliori della categoria oltre che un punto di forza imprescindibile della squadra. Il Tennistavolo Ferrara, per contro, poco ha potuto nel secondo match contro Forlì, presentatosi addirittura con due giocatori di A2 assoluta (il moldavo Sorbalo e il seconda categoria Nita); in questo caso il punto della bandiera è giunto ancora dal doppio estense, che si è imposto in tre set sulla coppia Nita-Monaco.
Concentramento rinviato, invece, in serie B veterani per l’emergenza sanitaria in corso; il Tennistavolo Ferrara, che avrebbe dovuto scendere in campo a Padova con Enrico Mugellini e Guido Caravita, recupererà le gare sospese in data da destinarsi.
Si è regolarmente disputato, per contro, il torneo nazionale giovanile di Terni, nel quale era impegnato Pietro Andreoli nella categoria Giovanissimi. Il baby estense, otto anni appena, dopo avere superato il girone iniziale (vittorie in tre set contro Capuccini e Buzzoni, sconfitta con Campagna), ha ceduto di un soffio, dopo cinque set molto combattuti, a Graur nel primo turno a eliminazione diretta, concludendo in diciottesima posizione su un totale di 39 iscritti, provenienti da tutta Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *