TENNISTAVOLO: Pietro Andreoli tricolore

Storica impresa per il giovanissimo atleta della società ferrarese

Storico risultato per il Tennistavolo Ferrara, che sale sul tetto d’Italia grazie a Pietro Andreoli, neo-campione italiano di singolare nella categoria under 11. È la prima volta, infatti, che un atleta della società estense, prossima a festeggiare i cinquant’anni di attività, conquista uno “scudetto” a livello giovanile.
Accreditato dalla testa di serie numero uno in virtù della sua ottima classifica individuale (quasi quattromila posti guadagnati nella graduatoria assoluta nazionale dall’inizio della stagione e promozione certa, per la prossima, nella quarta categoria), a Riccione il giovanissimo estense ha sbaragliato il campo, imponendosi con tecnica e carattere su un lotto di trentasei iscritti.
Sette le vittorie inanellate durante la corsa tricolore: dopo il tre su tre nel girone iniziale, Andreoli ha messo in fila Bassi (Molfetta) per 3-1 negli ottavi e il sanmarinese Bologna per 3-0 nei quarti, prima di imporsi dopo una durissima battaglia in semifinale contro l’ancor più giovane Trevisan (Sgonico), cui ha rimontato un set (da 1-2) prima di vincere all’ultimo respiro della bella. In finale, poi, è arrivato un perentorio 3-0 contro il forte Graur, in un match che si annunciava tutt’altro che scontato visto che il veronese, negli scontri diretti, lo aveva già battuto due volte quest’anno.
Per il baby del Tennistavolo Ferrara, cresciuto esponenzialmente in questi mesi grazie alle cure tecniche del coach Maurizio Buzzone e del papà Alessandro, è la “ciliegina” su una stagione fantastica, nella quale, oltre al campionato italiano under 11, ha vinto due tornei open interregionali (a Vaiano e a Sermide) e colto un secondo e un terzo posto in due tornei regionali, conquistando anche la promozione in C2 nell’attività a squadre (con uno score di 24 vittorie e una sola sconfitta, al debutto in D1) e le finali della Coppa Italia con la formazione societaria.
Questi risultati – e soprattutto lo scudetto tricolore under 11 – gli hanno già aperto le porte per gli stage delle nazionali giovanili, anche in vista di una probabile chiamata per gli Euro Mini Champ’s, in programma a fine agosto a Schilitigheim, in Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.