Tenta il suicidio: salvato dai Carabinieri

Alle ore 16,40 al 112 è pervenuta una chiamata di soccorso da parte di una persona che riferiva di aver notato una persona probabilmente deceduta incastrata nella chiusa di un canale affluente del collettore colle alto nel comune di Tresignana, località Tresigallo via Rossetta.

Sul posto è intervenuto immediatamente un equipaggio del nucleo radiomobile di Copparo che, giunto nell’immediatezza sul luogo, ha verificato la presenza di una persona incastrata nella diga del canale. Notando la persona completamente sommersa e notando che la stessa a volte riemergeva per respirare, i due militari non ha esitato a tuffarsi nel canale.

A fatica hanno raggiunto la chiusa e hanno iniziato a disincagliare la persona che aveva le gambe intrappolate nella fanghiglia. Dopo circa 30 minuti i militari hanno portato a riva il soggetto e con l’ausilio di una fune lo hanno portato in superficie.

Sul posto è giunto il 118 che ha praticato intervento rianimatorio trasportando all’ospedale di Cona la persona ancora in vita.

Trattasi di un tentato suicidio in quanto la persona di sesso maschile ha riferito di voler morire.

Persona non deambulante giunta sul posto con una carrozzina recuperata nel canale, che era incastrata anch’essa nel fango. A seguito dell’accaduto i militari sono stati visitati dalla locale guardia medica.

I due militari intervenuti sono stati l’Appuntato scelto qualifica speciale Davide Tieghi e ed il carabiniere scelto Giuseppe Mario Lo Giudice.

One thought on “Tenta il suicidio: salvato dai Carabinieri

  • 08/09/2020 in 12:43
    Permalink

    Bravi ragazzi complimenti siete fantastici ❤️

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *