Tifosi Vicenza si fingono “spallini” per vedere la partita: 18 daspo

Tifosi del Vicenza che avrebbero provato ad aggirare il sistema della tessera del tifoso e avrebbero tentato di acquistare on-line i biglietti per la “Curva Ovest”, riservata ai sostenitori della Spal.

Ai tifosi ospiti allo stadio “Paolo Mazza“, infatti, è dedicato un settore della gradinata, ma in questo caso gli ultras si sarebbero presentati agli ingressi della curva bianco-azzurra per poi, sotto la minaccia di creare disordini fuori dallo stadio, convincere gli operatori a farli entrare comunque al “Mazza”, seppur senza i requisiti necessari, per assistere così alla partita di campionato di Serie B, Spal-Vicenza, del 4 settembre scorso.

Pietro Scroccarello (capo Gabinetto Questura Ferrara): “Primo caso di daspo per chi tenta di truffare sistema tessera tifoso”

Tutto questo, però, non è accaduto: la Polizia di Stato di Ferrara ha scoperto l’intenzione dei tifosi che avrebbero cercato di truffare il sistema di acquisti on-line dei biglietti, fornendo false generalità per truffare il sistema della tessera del tifoso (ai residenti nella regione di appartenenza della squadra ospite viene negato l’accesso ad alcuni settori dello stadio, ad esempio la “Curva Ovest”).

Due giorni prima della sfida, infatti, sono arrivati, dal Questore di Ferrara, diciotto daspo ad altrettanti tifosi del Vicenza: a sette è stato imposto l’obbligo di firma (a causa dei loro precedenti con la giustizia). A chi ha fatto l’acquisto, invece, il divieto di accedere alle manifestazioni sportive durerà tre anni, due anni a chi ha dato la carta di credito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.