Terremoto: boom richieste polizze

Dallo scorso 20 maggio, giorno della prima scossa che ha colpito l’Emilia sono aumentate le richiesta di estensione, rinnovo o nuova copertura per il terremoto”. Ma quando i clienti vengono informati dei vincoli per ottenere il risarcimento, lasciano perdere.

A spiegare il boom di richieste polizze a Ferrara è un assicuratore plurimandatario, Alessandro Pansini, che spiega la richiesta sui ragguagli, sulla copertura terremoto da parte dei clienti, sulla copertura terremoto, per le abitazioni civili ma anche per aziende e capannoni”. Il “mercato italiano –spiegano gli assicuratori -non è in grado di supportare queste richieste con garanzie adeguate”. Il motivo è innanzitutto perché sono solo tre o quattro  le compagnie che accettano di coprire il ‘rischio terremoto’. E poi, per poter contrarre una polizza di questo tipo, bisogna dichiarare di avere un immobile in regola con le norme antisismiche più attuali. Inoltre é applicabile una franchigia del 10-20% sul valore assicurato dell’immobile per la ricostruzione e va ricordato che le polizze considerano come evento ‘causante’ solo la prima scossa e quelle delle successive 72 ore. Se si pensa che in Emilia ci sono state scosse per oltre 10 giorni, dal punto di vista assicurativo diventa difficile accertare se il danno è stato causato dalla prima o dalle successive”. Chiaro che tutto quello che dal punto di vista assicurativo è difficile accertare, è altrettanto difficile che venga risarcito. Così, davanti alla lista di limiti e vincoli, tutti rinunciano. Con il sisma in corso poi  c’è da verificare se le compagnie assicurative in queste zone si assumano il rischio”. E anche i costi per l’assicuratore sono destinati ad aumentare: “un tempo il costo era dello 0,1-0,2 per mille del valore assicurato. Ma era quello ipotizzato per un’area considerata a bassa sismicità. Adesso spiega l’assicuratore credo proprio che saranno rivisti.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/06/07-assicurazione-antisismica-300×225.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120611_07.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *