Terremoto: i provvedimenti del governo

Un aumento di due centesimi delle accise sui carburanti e la destinazione all’emergenza sisma delle somme derivanti dalla spending review, concessione di contributi a fondo perduto per la ricostruzione e riparazione delle abitazioni danneggiate dal terremoto, individuazione di misure per la ripresa dell’attività economica, delocalizzazione facilitata delle imprese produttive. Sono questi i provvedimenti varati dal Consiglio dei Ministri di oggi per far fronte dal punto di vista economico all’emergenza del sisma in Emilia-Romagna. Nei comuni interessati dal terremoto verranno sbloccati anche i vincoli del patto di stabilità e di crescita e ci sarà il rinvio a settembre dei versamenti fiscali. Il Consiglio dei Ministri ha poi deliberato l’estensione dello stato di emergenza alle Province di Reggio Emilia e Rovigo. Al Presidente della Regione Vasco Errani sono affidati i compiti di Commissario per la Ricostruzione. Ai Sindaci dei Comuni colpiti dal sisma sono affidate le funzioni di Vice Commissari. “La ricostruzione comincerà presto, si farà bene, in trasparenza, contrastando le infiltrazioni della criminalità organizzata e partendo dai Comuni” -ha dichiarato Errani. Dal punto di vista operativo, a Bologna è stato attivato un Centro di Coordinamento Soccorsi per l’emergenza terremoto e contestualmente le strutture della Protezione Civile continuano ad operare con un ulteriore potenziamento delle forze. Le strutture di accoglienza già attive sul territorio sono state potenziate ciascuna del 20% per un totale di ulteriori 1250 posti letto. L’eventuale restante fabbisogno assistenziale sarà soddisfatto con il ricorso alle strutture alberghiere regionali. “Non posso che salutare con grande soddisfazione le decisioni del Consiglio dei ministri che potranno trasformarsi in atti concreti. E’ un effetto importante che si tradurrà in fiducia”. Ha detto il responsabile nazionale della protezione civile Franco Gabrielli. “Nessuno, Istituzioni, governo e cittadini lascerà solo nessuno” è stata la dichiarazione del presidente del Consiglio Mario Monti. Lunedì sarà giornata di lutto nazionale.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/benzia-aumento.jpg”]rtmp://telesanterno.vod.weebo.it/vodservice/20120530_12.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *